Firenze: Polfer denuncia minore marocchino per spaccio stupefacenti e lo riaffida alla madre

FIRENZE – Gli agenti della Polizia ferroviaria, in servizio alla stazione di Firenze S. M. Novella, hanno denunciato in stato di libertà un minore di 16 anni, di nazionalità marocchina, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché trovato in possesso di una modica quantità di hashish e di un bilancino di precisione, nonché per false attestazioni sulla propria identità personale. Il giovane è stato fermato per un controllo, assieme ad altri due ragazzi, risultati poi estranei ai fatti, mentre stava transitando nella galleria della stazione di Firenze S. M. Novella.

Il ragazzo, fin da subito, si è mostrato insofferente al controllo e alla richiesta di esibire un documento per l’identificazione ha riferito di esserne sprovvisto, estraendo una tessera sanitaria non propria e rifiutandosi di mostrare il contenuto di un borsello che aveva al seguito. Dagli accertamenti è emerso che aveva vari precedenti di polizia per detenzione di sostanze stupefacenti. All’ulteriore richiesta di vedere il contenuto del borsello il giovane ha mostrato un piccolo pezzo di sostanza solida di colore marrone, presumibilmente stupefacente.

Accompagnamento in ufficio il ragazzo è stato trovato in possesso di un altro pezzo di sostanza stupefacente e di un bilancino di precisione. Gli agenti sono riusciti a rintracciare la madre,  alla quale è stato riaffidato il minore.