Lampedusa: ancora arrivi di migranti, in corso trasferimenti per vuotare hotspot al collasso

LAMPEDUSA – Non c’è tregua a Lampedusa. Lo sbarco numero nove porta sull’isola 83 migranti. Tra loro anche 2 donne e 24 minori, 20 dei quali hanno affrontato la traversata del Mediterraneo da soli. Con l’ultimo approdo salgono a 204 i migranti che oggi hanno raggiunto la più grande delle Pelagie. Anche per loro, dopo un primo triage sanitario, è stato disposto il trasferimento nell’hotspot. Nella struttura di contrada Imbriacola, arrivata ad ospitare oltre mille persone, nonostante i trasferimenti di 575 migranti disposti dalle Prefettura di Agrigento sulla nave quarantena, sul traghetto di linea e su un pattugliatore della Capitaneria di porto, le presenze restano sopra quota 600.

Ha lasciato Lampedusa in direzione di Porto Empedocle la nave quarantena Azzurra, dove oggi sono stati imbarcati 345 migranti. Dopo l’arrivo nella cittadina dell’Agrigentino, previsto per domani mattina intorno alle 7.30, saranno trasferiti a Crotone. E sulla più grande delle Pelagie, dove oggi sono giunti altri 121 migranti, è corsa contro il tempo per svuotare l’hotspot di contrada Imbriacola, arrivato a ospitare dopo gli ultimi sbarchi un migliaio di persone a fronte di una capienza di 250 posti. In serata 80 minori non accompagnati hanno lasciato Lampedusa a bordo del traghetto di linea per Porto Empedocle: sono destinati a strutture dell’Agrigentino. Intanto, è in corso il trasferimento di altri 150 migranti su un pattugliatore della Capitaneria di porto che li condurrà a Pozzallo, nel Ragusano.