Ponte Buriano: un drone monitora l’infrastruttura resa celebre da Leonardo

PONTE BURIANO (AREZZO) – E’ celebre per essere raffigurato nello sfondo della Gioconda, il Ponte Buriano, sull’Arno, presso Arezzo. Ed è ancora usato per la viabilità ordinaria e celebre per alcuni studi. Sarà monitorato con un drone speciale che in tempo reale effettuerà i rilievi sullo stato di conservazione dell’infrastruttura, molto antica e tuttora utile. Il nuovo sistema, presentato direttamente sul posto dal presidente della Provincia di Arezzo Silvia Chiassai Martini, e dall’amministratore delegato di Movyon, Lorenzo Rossi, è frutto di un accordo siglato tra la Provincia e la Società del Gruppo Autostrade per l’Italia per avviare la sperimentazione della piattaforma digitale su questa opera.

Si tratta di un progetto pilota che vedrà l’innovativo sistema, sviluppato da Movyon insieme ad Ibm e Fincantieri NextTech e ormai utilizzato sui circa 4.000 ponti, viadotti e cavalcavia della rete di Autostrade per l’Italia, applicato in via sperimentale a Ponte Buriano. «Per la prima volta le infrastrutture della Provincia di Arezzo si doteranno di un moderno sistema di monitoraggio di intelligenza artificiale di ultima generazione – ha detto Silvia Chiassai – il meglio che si possa avere nel campo dell’ingegneria civile, che in tempo reale monitorerà lo stato di degrado delle strutture, anticipando l’esecuzione di interventi urgenti e necessari».