Cuneo: madre Renzi assolta con formula piena, era accusata di concorso in bancarotta fraudolenta

Laura Bovoli, madre dell’ex premier, Matteo Renzi

CUNEO – Laura Bovoli, madre dell’ex premier Matteo Renzi, oggi pomeriggio è stata assolta dal tribunale di Cuneo dall’accusa di concorso nella bancarotta fraudolenta documentale per una società cuneese, la Direkta srl. La decisione dei giudici è arrivata dopo un’ora di Camera di consiglio. La Bovoli non era presente in aula.
Il processo era legato al fallimento, nel 2012, della Direkta che si occupava di diffusione di volantini e pubblicità della grande distribuzione. La Bovoli era alla guida all’epoca della Eventi6 di Rignano sull’Arno, società che riceveva gli appalti dalle grandi catene di supermercati.

Il commento del senatore su Facebook: «In tanti mi chiedono perché sulle questioni della giustizia non uso un tono più aggressivo. Per un motivo molto semplice. Io continuo nonostante tutto a credere nella giustizia. E nella verità. Per esempio oggi tutti i media sono scatenati sui miei avvisi di garanzia: sono curioso di capire quanto spazio verrà dato alla notizia di mia mamma OGGI ASSOLTA dopo anni di indagini e processi. Assolta dall’accusa di Bancarotta a Cuneo. Perché? Perché il fatto NON sussiste. La verità arriva, prima o poi. Tante sofferenze ma poi arriva. Continuino pure ad attaccarmi, io non mollo. E soprattutto: ti voglio bene, Mamma. Scusami se hai dovuto subire tutto questo per colpa mia»