Popolarità dei leader in Europa: in testa Merkel, segue Draghi (apprezzato in Italia, bocciato in Europa)

ANSA/FELIPE TRUEBA

ROMA – La pandemia ha ridisegnato il consenso e la popolarità dei leader in tutta Europa. Lo conferma un sondaggio a cui sono stati sottoposti i cittadini dell’Ue, riportato dal Corriere della Sera, che mostra un ottimo risultato solo per due premier, Angela Merkel e Mario Draghi.

Angela Merkel è la leader europea più apprezzata, con una sufficienza piena per i tedeschi (6,15) e per il resto degli europei (6,41). Mario Draghi è al secondo posto, anche se non viene promosso dall’Europa (il voto è 5,73, contro il 6,46 dato mediamente dagli italiani).

Dall’ultimo anno e mezzo di pandemia emerge che tutti gli altri leader europei non raggiungerebbero la sufficienza, in patria e all’estero, da Emmanuel Macron a Sebastian Kurz, passando per Mateusz Morawiecki. Il peggiore in classifica è Pedro Sánchez. L’Europa gli dà 5,27, la Spagna solo 4,26.

Perdono smalto gli uomini forti al potere al di fuori dell’Unione Europea. Sotto il 5 Boris Johnson, Vladimir Putin, Xi Jinping. Fanalino di coda Jair Bolsonaro, con un voto di 3,26. Joe Biden è invece l’unico promosso extra Ue, con un voto di 6,21. Chiara, in questo caso, l’impronta politica del sondaggio.