Renzi: governo Draghi, nato dalla crisi, ha aumentato credibilità Paese, ne valeva la pena

Renzi e la fotona di Conte, prima che cadesse il governo giallorosso
(Foto ANSA)

ROMA – Sei mesi fa iniziava a lavorare il Governo Draghi. Draghi al posto di Conte, Figliuolo al posto di Arcuri, Cartabia al posto di Bonafede, Cingolani al posto di Costa, Colao al posto di Pisano. Oggi anche i piu’ scettici devono riconoscere che aprire quella crisi ha aiutato l’Italia a recuperare credibilita’ e autorevolezza a livello internazionale. Il Pil viaggia verso il +6%, la fiducia torna a crescere. Davvero ne valeva la pena. Cosi’ il leader di Italia Viova, Matteo Renzi, nella sua enews.