Fiorentina: asta per Vlahovic. Tottenham vuol migliorare l’offerta dell’Atletico. Ed è arrivato Commisso

Dusan Vlahovic
(Foto Violachannel)

FIRENZE – La Fiorentina, praticamente senza volerlo, sin trova al centro di una specie di asta nata per Dusan Vlahovic. L’Atletico Madrid, che aveva pensato di offrire 60 milioni, ora è disponibile ad arrivare a 70. Ma è in agguato il Tottenham: da Londra si viene a sapere che gli Hotspur sarebbero pronti a migliorare tale offerta. Da qui l’ipotesi di un’asta. Dopo la Fiorentina, a quanto pare, aveva proposto al giocatore un rinnovo di contratto a 4 milioni l’anno. Ma chi ha la sua procura avrebbe voluto aggiungere, oltre a 3 milioni di bonus immedfiati, anche una percentuale sulla rivendita oltre gli 80 milioni a beneficio di chi porta avanti l’affare. Da qui l’irrigidimento delle parti.

Intanto il presidente e proprietario della Fiorentina, Rocco Commisso, è sbarcato in Italia questa mattina dopo un’assenza di mesi per i suoi impegni di lavoro negli Stati Uniti. Commisso è atterrato a Roma e dovrebbe andare direttamente in Calabria, sua terra natia, dove il prossimo 19 agosto, a Marina di Gioiosa Ionica, riceverà le chiavi del comune. Nei programmi c’è poi il ritorno a Roma per il debutto dei viola all’Olimpico, domenica sera 22 agosto. Ma c’è chi non esclude che il patron viola faccia un rapido salto a Firenze per gestire la questione Vlahovic – che potrebbe essere anche dichiarato incedibile nonostante le offerte da asta – prima di recarsi in Calabria.