Fiorentina a Roma (stasera 20,45, Dazn): Italiano se la gioca contro Mourinho. Vlahovic: decisione in 24 ore. Formazioni

Castrovilli: in ballottaggio con Maleh, ma potrebbero anche giocare insieme
(Foto Violachannel)

ROMA – Finisce il tempo delle parole e delle accuse strumentali per evitare le responsabilità. E comincia quello delle cose concrete, ossia dei risultati. La Fiorentina affronta, all’Olimpico, la Roma di Mourinho (stasera, 22 agosto, ore 20,45, diretta su Dazn). L’allenatore più blasonato, e certo fra i più pagati, è sfidato da Vincenzo Italiano, salvatore dello Spezia al suo primo anno in Serie A. E ora pronto a lanciare attacchi a tutti. Compreso Mourinho, ossia uno _ parole di Italiano nei primi giorni di ritiro a Moena – capace di vincere le partite con la sigaretta in bocca. Italiano è, a suo modo, un innovatore. Ma prima di adentrarsi nelle previsioni e nelle formazioni, parliamo un attimo di Vlahovic: l’Atletico Madrid aspetta una risposta della Fiorentina entro stasera, prima della partita. Con il giocatore e con il suo procuratore, Ristic, l’accordo sareebbe già stato raggiunto. Ma Commisso non vuol mollare il gioiello. Se l’Atletico lo vuole deve alzare il prezzo: almeno fra i 70 e gli 80 milioni. Tottenham e Manchester City stanno a guardare, magari pronte a inserirsi nell’asta von l’offertuna last minute. Intanto Vlahovic giocherà contro la Roma.

DUBBIO – Come farà Italiano a bloccare l’armata di MourinhoIo ricordo che lo Spezia giocava un calcio scolastico, e prevedibile, ma non senza intensità. In sostanza, si tratta di un allenatore a cui piace la difesa alta e l’aggressività in ogni fasi di gioco.  Si dice che Italiano schiererà una Fiorentina con il 4-3-3. Davanti ci sarebbero Callejon, Vlahovic e Gonzalez. La vigilia, si dice ancora, è caratterizzata dal ballottaggio a centrocampo fra Maleh e Castrovilli. Italiano, che deve rinunciare all’esterno destro Lirola in procinto di trasferirsi all’Olympique Marsiglia, al neo acquisto Nastasic, che in mattinata ha firmato il suo nuovo contratto, e all’infortunato Amrabat, sembra avere un solo dubbio circa gli undici titolari: al momento Castrovilli è leggermente in vantaggio sul neo acquisto Maleh, in una linea mediana che completata da Pulgar in regia e Bonaventura nell’altra posizione di interno di centrocampo. In difesa scelte fatte con Venuti ed il neo capitano viola Biraghi come esterni, e la coppia Milenkovic-Igor come centrali, mentre in attacco saranno Callejon e Nico Gonzalez ad agire come ali offensive ai lati di Vlahovic che sara’ ancora una volta la punta centrale.

SPECIAL ONE – Italiano si gioca molto nel suo debutto sulla panchina viola. Se almeno non perderà avrà cominciato bene. In caso contrario, perplessità e attacchi continueranno almeno fino alla seconda partita, al Franchi, contro il Torino. Personalmente, non andrei a fare lo spavaldo contro questa Roma di Mourinho. E risolverei il dubbio Maleh-Castrovilli, facendoli giocare tutt’e due, in un centrocampo a 4 (con Pulgar e Bonaventura nel mezzo) e lasciando fuori Callejon. Non pretendo di avere la verità, ma conoscendo il calcio d almeno mezzo secolo. so che la prudenza non è mai uno sbaglio. E poi non è detto che Maleh e Castrovilli debbano solo stare in copertura. A turno potrebbero entrare in area a cercare la sortita. Maleh (visto contro il Cosenza) mi intriga. E Castrovilli dovrebbe tornare sui suoi livelli di rendimento. La Roma? Squadra concreta. Zaniolo fa paura e l’attaccante, Shomurodov, non fasconti. E preoccupano Lorenzo Pellegrini e Mkhitaryan. Ci vorrà la Fiorentina brillante e precisa che non ti aspetti per tentare il colpo. E provare a diventare subito protagonista facendo il gran dispetto allo Special one.

TIFOSI – Per la partita Roma-Fiorentina, sono attesi all’Olimpico 24mila tifosi (un centinaio da Firenze) su una capienza prevista di 30mila posti. Dalla Questura si ricorda che chi vorrà assistere all’incontro dovrà presentarsi con biglietto, documenti e green pass, per velocizzare i controlli.

Probabili formazioni

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Vina; Cristante, Veretout; Zaniolo, L. Pellegrini, Mkhitaryan; Shomurodov. All.: José Mourinho

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Pulgar, Castrovilli; Callejon, Vlahovic, Gonzalez. All.: Vincenzo Italiano

Arbitro: Pairetto di Nichelino