Migranti: anche la Turchia costruisce un muro anticlandestini al confine con l’Iran

ROMA – Mentre l’Italia accoglie tutti i clandestini che arrivano su barchini e navi Ong, gli altri Paesi del Mediterraneo si premurano di costruire ostacoli a questi sgraditi ingressi. La Turchia ha aumentato le misure di sicurezza lungo il confine con l’Iran attraverso ulteriori rinforzi schierati nella regione contro la migrazione irregolare.
Parlando ai giornalisti, Mehmet Emin Bilmez, governatore della provincia orientale di Van, ha dichiarato: “Dal 13 luglio, con i rinforzi dispiegati da altre province, le misure di sicurezza sono state mantenute ad alto livello al confine”.
Esaminando la costruzione di un muro modulare nelle province orientali di Van e Agri per impedire l’ingresso di
migranti irregolari in Turchia attraverso il confine iraniano, Bilmez ha dichiarato: “Oltre al muro, le forze dell’ordine tengono sotto controllo il confine giorno e notte”. Dopo gli ultimi sviluppi, nella regione sono stati inviati rinforzi da altre province come parte del supporto alla gendarmeria lungo la linea di confine. Inoltre, la direzione generale della sicurezza ha fornito supporto alla regione con 50 veicoli blindati. La nostra gendarmeria, la polizia e le unita’ di frontiera stanno lavorando in armonia e utilizzano ogni tipo di tecnologia, veicoli aerei senza equipaggio e telecamere termiche”, ha affermato Bilmez. Nel frattempo, il colonnello Ilker Ertugrul, il comandante della
brigata di frontiera, ha affermato “che stanno spendendo sforzi per proteggere il confine iraniano di 295 chilometri (183 miglia) con sei battaglioni, tre battaglioni di commando e veicoli blindati”.

Sono stati completati i lavori di infrastruttura e sovrastruttura di 58 torri di osservazione e 45 torri di comunicazione, ha aggiunto Ertugrul. La costruzione di opere murarie modulari viene eseguita in tre fasi in una sezione di 64
chilometri (39 miglia) della regione, ha sottolineato, affermando che la costruzione di due ulteriori stazioni di polizia di frontiera e opere di torre elettro-ottica nella regione e’ in corso. I lavori per il muro sono stati completati nella sezione di 6 km (3,7 mi) della seconda fase, mentre nella terza fase e’ iniziata la costruzione di una lunghezza di circa 200 metri (656 piedi) del muro”. Per il vice comandante della gendarmeria provinciale, il colonnello Osman Delen: “Stiamo implementando risolutamente le misure che abbiamo adottato per prevenire i flussi migratori irregolari, insieme a 54 elementi tra cui guardie di sicurezza, commando e squadre di sicurezza interna appena dietro le unita’ di frontiera”.