Gkn: nuovo incontro il 31 agosto in videoconferenza col Mise

ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

ROMA – Faticosamente procede la trattativa a livello nazionale per la Gkn di Campi Bisenzio, anche se l’azienda per ora non sembra intenzionata a ritirare i licenziamenti. Un nuovo incontro tra Gkn, sindacati, ministero dello Sviluppo economico, Regione Toscana e Agenzia regionale per l’impiego è stato convocato dal ministero del Lavoro per il 31 agosto alle 12 e si terrà in videoconferenza.

«E un incontro di procedura previsto per legge, che avviene una volta finita la fase di 45 giorni in sede sindacale – spiega il segretario generale della Fiom Cgil Firenze Daniele Calosi, riferendosi al licenziamento degli oltre 400 dipendenti dello stabilimento di Campi Bisenzio -. E un mero passaggio tecnico e non ci aspettiamo svolte. Quello che vogliamo sottolineare, però, è che dall’ultimo tavolo tenutosi in Prefettura a Firenze non abbiamo più ricevuto alcuna risposta dall’azienda, che si era impegnata a valutare le 13 settimane di cassa integrazione gratuita».

I sindacati non hanno alcuna intenzione di cedere: «Ribadiremo la nostra linea e cioè il ritiro della procedura e l’attivazione della cassa – aggiunge Calosi -. Non firmeremo nessun licenziamento». Intanto per il 9 settembre è in programma l’udienza al Tribunale di Firenze proprio per il ricorso presentato dai sindacati per comportamento antisindacale dell’azienda.