Bob Kennedy: i figli contestano la richiesta di scarcerazione del suo assassino

NEW YORK – Il buonismo in tema giudiziario delle sinistre colpisce anche in America, e fa infuriare la famiglia Kennedy che, sotto il regno del confuso Biden, non accetta giustamente di buon grado la scarcerazione, richiesta  dall’Autorità competente, dell’assassino di Robert Kennedy. Nei regimi delle sinistre tutto il mondo è paese, in Italia come negli Usa. Altra tegola per il presidente tentennante.

«Ci ha strappato nostro padre. Siamo increduli di fronte al fatto che ne è stata raccomandata la liberazione». Sei dei figli dell’ex senatore e candidato democratico alla casa Bianca Robert Kennedy condannano con queste parole la decisione del Parole Board della California di raccomandare la liberazione di Sirhan Sirhan, l’assassino di Robert Kennedy. Altri due figli del senatore si sono invece schierati a favore della decisione, mostrando così una spaccatura nel clan Kennedy