Scuola, trasporti: confermato piano operativo al tavolo della prefettura di Firenze

Palazzo Medici Riccardi, sede della prefettura di Firenze

FIRENZE – In previsione del rientro a metà settembre di tutti gli studenti con didattica in presenza al 100% nel territorio della Città Metropolitana di Firenze, si è riunito  in videoconferenza il tavolo di coordinamento Scuola – Trasporto Pubblico Locale, per rimodulare il piano operativo per fronteggiare le esigenze trasportistiche conseguenti all’attuazione delle misure di contenimento del virus COVID-19.
Il tavolo, coordinato dalla Prefettura di Firenze, è composto da Regione Toscana, Città Metropolitana, Ufficio scolastico regionale, Motorizzazione civile e Aziende del trasporto pubblico locale.
Il documento operativo che si va elaborando terrà conto – al momento e salvo successive diverse indicazioni ministeriali che determineranno eventuali conseguenti correttivi -della ipotizzata limitazione della capacità dei mezzi di trasporto pubblico locale ed extraurbano all’80% dell’indice di capienza capacità. Saranno predisposti mezzi aggiuntivi su gomma e su ferro oltre che l’uso di autobus NCC, in modo da potenziare i trasporti. Saranno programmati orari scaglionati di entrata e uscita dalle scuole, l’impiego di “stewards” per regolare i flussi degli alunni e la collaborazione di studenti delle ultime classi, opportunamente formati, per invitare i compagni al rispetto delle norme anti-covid (progetto “#Backtoschool”, già attuato lo scorso anno).