Papa Francesco: novax anche fra i cardinali, uno di loro è ricoverato in ospedale

ANSA / Tiziana FABI / POOL / AFP

ROMA – Papa Francsco non rinuncia a fare propaganda a favore delle vaccinazioni obbligatorie neppure sul volo che lo riporta in Italia dalla Slovacchia. «Sui vaccini anche nel collegio cardinalizio ci sono alcuni negazionisti: e uno di questi, poveretto, è ricoverato col virus. In Vaticano sono tutti vaccinati – ha comunque spiegato – tranne un piccolo gruppetto che si sta studiando come aiutare».

Quindi il discorso si sposta su temi più seri. «L’aborto è un omicidio, è come affittare un sicario per risolvere un problema, ma sulla comunione ai politici che difendono la possibilità di scelta delle donne i vescovi devono agire come pastori: nella storia della Chiesa, tutte le volte che i vescovi hanno gestito un problema non come pastori si sono schierati sul versante politico. Il matrimonio – ha detto il Papa – è solo tra un uomo e una donna: è un sacramento e la Chiesa non ha il potere di cambiare i sacramenti. Ma ci sono leggi che civilmente cercano di aiutare tanta gente di orientamento sessuale diverso: è importante aiutare la gente, ma senza imporre cose che, per loro natura, nella Chiesa non vanno». Il Pontefice ha fatto anche l’esempio della legge francese sui Pacs, senza però che questo abbia a che vedere con le nozze omosessuali: possono usarli ma il matrimonio come sacramento è uomo-donna.

Il cardinale finito in terapia intensiva citato dal Papa tra i negazionisti dovrebbe essere Raymond Burke che ad agosto venne ricoverato dopo esser risultato positivo al Covid. Per vaLui ci furono momenti critici, venne attaccato ad un ventilatore poi il suo staff fece sapere di avere superato la fase critica e di avere lasciato la terapia intensiva
dell’ospedale in Wisconsin, negli Stati Uniti. Il porporato 73enne è stato sempre molto critico sui vaccini anti Covid. Contrario alle mascherine e al distanziamento sociale, Burke risiede a Roma ma ha contratto il covid durante una vista nel paese di origine.