Covid-19 Italia, 18 settembre: 51 morti, 4.578 contagi, tasso in calo

ROMA – Bollettino Covid-19 Italia del 18 settembre diramato dal ministero di Speranza dimostra ancora una volta che la furia vaccinale del ministro e di Figliuolo non dà i risultati sperati. Costanti i positivi, ancora non pochi i morti, la pandemia non arretra nonostante minacce e imposizioni governative.

Sono 4.578 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.552. Sono invece 51 le vittime in un giorno, ieri erano state 66. Sono 355.933 i tamponi molecolari e antigenici effettuati con un tasso di positività all’1,28%, in calo rispetto all’1,6% di ieri.
Sono 519 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 6 in meno di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 31 (ieri erano 34). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.958, 31 in meno rispetto a ieri.
Dall’inizio della pandemia i casi sono 4.632.275, i morti 130.284. I dimessi e i guariti sono invece 4.388.951, con un incremento di 5.756 rispetto a ieri, mentre gli attualmente positivi sono 113.040, con un calo di 1.231 casi nelle ultime 24 ore.