Gkn: 20.000 in corteo a Firenze (40.000 per organizzatori), minuto di silenzio per l’operaio morto

FIRENZE – Almeno 20mila persone hanno preso parte alla manifestazione organizzata oggi pomeriggio a Firenze per sostenere i 422 dipendenti della Gkn di Campi Bisenzio (Fi) che sono stati licenziati all’inizio di luglio con un’email o con un messaggio su whatsapp inviato dalla proprietà, il fondo britannico d’investimenti finanziari Melrose, a seguito della decisione di chiudere lo stabilimento. Secondo gli organizzatori i presenti al maxi corteo per le vie cittadine sono stati oltre 40mila.

I manifestanti hanno sfilato lungo i viali di circonvallazione dietro lo striscione Insorgiamo del Collettivo dei lavoratori della Gkn. Il corteo è partito dalla Fortezza da Basso ed ha percorso circa 5 km, fino al piazzale Michelangelo, dove si è concluso con gli interventi dei lavoratori. Molte le delegazioni di fabbrica giunte da varie parti d’Italia, tra cui i lavoratori della Whirlpool di Napoli con lo striscione ‘Napoli non molla’, la Rsu della Piaggio di Pontedera (Pisa), gli operai della Sanac di Massa Carrara e del distretto tessile di Prato.

Il corteo dei lavoratori della Gkn si è fermato e ha osservato un minuto di silenzio all’ingresso di piazza Santissima Annunziata per ricordare l’operaio morto schiacciato la scorsa notte dai rulli in un’azienda di Campi Bisenzio.