Vaccini: Pfizer e Biontech annunciano, nostro farmaco sicuro per bambini da 5 a 11 anni

ROMA – Pfizer e Biontech presentano uno studio per indicare una nuova via e una nuova platea di soggetti da vaccinare, spostando l’attenzione sulla fascia dei bimbi dai 5 agli 11 anni. Fra poco si arriverà a vaccinare anche i neonati.

Pfizer e BioNTech hanno annunciato oggi i risultati di uno studio di fase 2/3 che mostra per il loro vaccino anti Covid un profilo di sicurezza favorevole e una robusta risposta in termini di anticorpi neutralizzanti nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni, utilizzando un regime a due dosi di 10 microgrammi (µg) a distanza di 21 giorni l’una dall’altra. Si tratta di una dose inferiore a quella (30 µg) utilizzata per le persone di età pari o superiore a 12 anni.

Le risposte anticorpali nei partecipanti a cui sono state somministrate queste quantità erano paragonabili a quelle registrate in un precedente studio Pfizer-BioNTech in persone di età compresa tra 16 e 25 anni immunizzate con dosi di 30 µg, spiegano le due azienda in una nota. La dose di 10 µg è stata accuratamente selezionata come dose preferita per la sicurezza, la tollerabilità e l’immunogenicità nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni.  Il governo italiano potrebbe valutare dunque la possibilità di estendere ancora le vaccinazioni al di sotto della già contestata soglia dei 12 anni.