Rifugiati Usa: Biden vuole raddoppiare il numero di quelli ospitati dal governo

 EPA/MICHAEL REYNOLDS

NEW YORK – Dopo le feroci critiche ricevute da lui e dalla Kamala per l’operazione di respingimento di 10.000 profughi alla frontiera con il Messico, Biden cambia atteggiamento e promette accoglienza indiscriminata, stile Lamorgese.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden intende aumentare significativamente il numero dei rifugiati ammessi negli Usa, tenendo così fede all’impegno preso in campagna elettorale. A quanto ha fatto sapere il Dipartimento di Stato, Biden ha informato il Congresso dell’intenzione di portare il tetto dagli attuali 62.500 rifugiati a 125.000 per l’anno fiscale che inizia a ottobre. Trump aveva stabilito un limite di circa 15.000 durante i suoi ultimi mesi in carica, un minimo storico.
Il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha affermato che aumentando il livello di reinsediamento, gli Stati Uniti riaffermano l’impegno per il reinsediamento dei rifugiati in linea con la nostra lunga tradizione di fornire un rifugio sicuro e un’opportunità alle persone in fuga dalla persecuzione. Con il mondo che si trova ad affrontare bisogni umanitari e di sfollamento globale senza precedenti, gli Stati Uniti sono impegnati a guidare gli sforzi per
fornire protezione e promuovere soluzioni durature alle crisi umanitarie, per includere il reinsediamento dei più vulnerabili, ha aggiunto.