Parigi: capo formazione ultradestra condannato a 9 anni di carcere per terrorismo

EPA/YOAN VALAT

PARIGI – Il tribunale di Parigi ha condannato  Logan Nisin, giovane fondatore del gruppo di estrema destra francese Oas, a nove anni di carcere senza condizionale, nell’ambito del primo processo legato a progetti di attentati terroristici di ultradestra celebrato in Francia dal 2017. Il tribunale ha condannato anche altri cinque imputati per associazione di stampo terroristico, tra cui una pena di otto anni di carcere per Thomas Annequin, il numero due del gruppo ‘Organisation des Armées sociales’.

Ricordiamo però che i vari governi francesi, la gauche caviar e la magistratura hanno finora impedito l’estradizione in Italia di ex terroristi italiani, condannati per delitti di sangue negli anni di piombo. Per le sinistre eversive protezioni infinite, questa la filosofia della Francia che, nonostante affermazioni contrarie, segue ancora in pratica la dottrina Mitterrand, che offrì ospitalità generosa ai terroristi italiani.