Caro bollette energia: Commissione Ue si prepara a intervenire nel summit del 21-22 ottobre

 EPA/IGOR KUPLJENIK

BRUXELLES – La Commissione europea presenterà mercoledì una serie di idee per aiutare a proteggere le famiglie e le imprese dal rapido aumento dei prezzi dell’energia. L’obiettivo è quello di fornire agli stati membri strumenti efficaci che  non violino le severe regole di concorrenza dell’Unione Europea. Diversi stati membri sono già intervenuti a livello nazionale per proteggere le famiglie contro le bollette troppo alte dell’elettricità e del riscaldamento.
La Francia, per esempio, ha promesso un tetto alle tariffe e prevede di offrire alle famiglie più povere 100 euro (115 dollari) a testa.
L’Italia vuole dare sollievo attraverso tagli fiscali, tra le altre cose. La “cassetta degli attrezzi” della Commissione dovrebbe raccogliere queste misure e altre simili. Inoltre, paesi come Spagna, Francia e Grecia hanno chiesto misure più complete a livello europeo. Tra le altre cose, vogliono coordinare gli acquisti di gas, creare riserve comuni di gas e disaccoppiare il prezzo dell’elettricità e del gas. Tali proposte a medio termine potrebbero anche essere elencate nella “cassetta degli attrezzi”. Negoziati concreti sulla questione avranno luogo al summit dell’Ue del 21-22 ottobre, ha detto la settimana scorsa il presidente della Commissione Ursula von der Leyen.