Covid: Palazzo Chigi esclude nuove misure immediate. Valutazione a dicembre

Palazzo Chigi

ROMA – Non ci sono frasi ufficiali di Draghi, di Speranza o di altri ministri, ma fonti di Palazzo Chigi fanno sapere che non sono, ad oggi 13 novembre 2021, allo studio del governo nuove misure immediate anti-Covid. Si va avanti sulla via tracciata con il Green pass, a fronte di dati dei contagi che restano sotto controllo, e si continua a spingere la campagna di vaccinazione. Lo dicono fonti di Palazzo Chigi interpellate sulle ipotesi che circolano in queste ore. A dicembre, spiegano le stesse fonti, si farà una valutazione alla luce dei dati aggiornati.

La curva dell’epidemia di Covid-19 in Italia sta salendo più rapidamente, con un tempo di raddoppio che si è ridotto da 20 a 14 giorni circa e per Natale potrebbe portare ad un numero di casi compreso fra 25.000 e 30.000, secondo le stime del fisico Giorgio Sestili, fondatore della pagina Facebook ‘Coronavirus-Dati e analisi scientifiche’. Non vede una soluzione facile all’orizzonte nemmeno l’immunologo Anthony Fauci, consigliere per la pandemia del presidente degli Stati Uniti Joe Biden.