Fiorentina-Salernitana (sabato, ore 15, Dazn), Italiano: voglio il tris. Ma Ribery cerca la rivincita. Formazioni

Ribery e Vlahovic nella passata stagione
(Foto Violachannel)

FIRENZE – Battere la Salernitana (sabato, ore 15, diretta su Dazn) e continuare il testa a testa con la Juve e l’inseguimento alle prime quattro (Milan, Inter, Napoli, Atalanta). E’ obbligatorio, per la Fiorentina, conquistare i tre punti e la terza vittoria di fila dopo quelle con la Sampdoria e a Bologna. L’ha detto chiaramente Vincenzo Italiano, durante la conferenza stampa della vigilia. Manifestando rispetto per i campani e per Franck Ribery, che tornerà al Franchi con la voglia di segnare il primo gol di questa stagione. Ma la Fiorentina non può perdere l’occasione. La vittoria di Bologna ha portato ventate d’ottimismo anche nello spogliatoio.

ITALIANO – «Sarebbe spettacolare cogliere questa opportunità davanti al nostro pubblico, vediamo se siamo maturi e come abbiamo saputo gestire l’euforia», ha dichiarato Vincenzo Italiano che per il suo 44° compleanno, festeggiato oggi, si aspetta dalla propria squadra un bel regalo sotto forma di punti, possibilmente tre. «Bisogna continuare a lavorare come stiamo facendo, senza accontentarci né porci limiti e consapevole di avere ancora tanti margini di crescita – ha proseguito il tecnico viola – Però non dobbiamo abbassare la guardia, ogni partita va preparata con estrema attenzione perché mette sempre in palio i tre punti». Insomma Italiano, che non ha certo dimenticato i passi falsi compiuti dalla sua Fiorentina contro le altre neo promosse Venezia e Empoli, non si fida della Salernitana e della sua classifica e sollecita i propri giocatori a non distrarsi, anche perché fra gli avversari ci sarà un certo Ribéry; alla prima da ex a Firenze dove ha giocato due stagioni: la sua presenza e il duello a distanza con l’ex compagno e allievo Dusan Vlahovic costituiranno fra i motivi di interesse di questa partita.

RIBERY – «Abbiamo visto che quando Ribéry sta bene fa sempre la differenza, sarà uno dei pericoli da arginare, è stato ed è un grande campione, uno dei fenomeni del calcio mondiale. Quando io sono arrivato a Firenze lui non era più un calciatore della Fiorentina, la decisione era già stata presa», ha ricordato il tecnico viola che si tiene ben stretto il proprio centravanti, 30 gol in campionato in questo 2021, nel mirino il record di Cristiano Ronaldo, 33 nel 2020 con la maglia della Juventus. «Se abbiamo stretto un patto per aiutarlo? Dusan deve solo continuare a lavorare come sta facendo, peraltro rispetto a inizio stagione lo stiamo servendo di più e non a caso è adesso il capocannoniere». Quanto al mercato Italiano prende tempo: «Sappiamo dove intervenire e possiamo migliorare, le idee non ci mancano ma adesso contano solo le ultime quattro battaglie di questo 2021 da cui potrebbero arrivare risposte importanti». Fra i 23 convocati ancora out gli infortunati Castrovilli, Dragowski e Nastasic. E allora avanti Fiorentina: facciamo il tris.

Le probabili formazioni

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Odriozola, Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Maleh; Gonzalez, Vlahovic, Saponara. All. Italiano.
Squalificati: nessuno | Indisponibili: Castrovilli, Dragowski, Nastasic
SALERNITANA (3-5-2): Belec; Veseli, Gyomber, Gagliolo; Kechrida, L. Coulibaly, Di Tacchio, Kastanos, Ranieri; Simy, Ribery. All. Colantuono.
Squalificati: nessuno | Indisponibili: Aya, Capezzi, M. Coulibaly, Djuric, Gondo, Strandberg, Ruggeri, Russo, Zortea
Arbitro: Ghersini (Genova)