Fiorentina si sveglia tardi a Verona: solo 1-1. Segna Castrovilli, in netta ripresa. Vlahovic tartassato. Pagelle

Gaetano Castrovilli: gol e buona ripartenza a Verona (Foto Violachannel)

VERONA – Si sveglia tardi, la Fiorentina a Verona: subisce l’attacco del Vwerona e il gol di Lasagna nel primo tempo, reagisce nella ripresa, pareggia con Castrovilli, ma non riesce a vincere. Chi ha sbagliato? Secondo me Italiano: come comtro il Sassuolo, ha sbagliato formazione in avvio di partita. Sottil non è anbdato bene. Poteva dare maggior spinta Saponara, che infatti ha catalizzato l’attenzione appena entrato, mas è stato messo fuori combattimento da un pestone di Faraoni sulla mano quando era in terra. Temo ci sia qualcosa di serio, perchè Saponara non è stato in grado di rientrare in campo. Peccato perchè c’era da giocare ancora tanto. E l’arbitro? Come se nulla fosse successo. Doveri, ecco un altro protagonista insufficiente della gara, è stato rigoroso con la Fiorentina ed estremamente tollerante con i giocatori del Verona, chge risultano, nion a caso, essere i più fallosi della serie A. Tudor li fa giocare bene, ma forse glki dà una carica non  consentita. Ne ha fatto le spese lo stesso Vlahovic, marcato strettissimo e preso per la maglia, due volte su tre da Casale, che non figura nemmeno nell’elenco degli ammoniti. Peccato. La Fiorentina avrebbe potuto chiudere il girone d’andata al quinto posto e invece ha perso l’occasione. In quedsto periodo di vacanza Italiano, al quale vanno gli elogi per la nuova mentalità impressa alla squadra, dovrà anche rivedere tanti errori, che sono costati troppi punti lasciati per strada. Prima le sconfitte, poi questi due pareggi consecutivi (Sassuolo e Verona), che la Fiorentina avrebbe potuto trasformare in altrrettante vittorie capaci di mettere pressione alle squadre che sono lassù davanti in classifica. Pazienza. Ma nel girone di ritorno vorrei una squadra più cinica e vincente. Specia con l’arrivo di Ikonè, che sembra un vero fenomeno.

Bonaventu a Verona: uscito in avvio di ripresa (Foto Violachannel)

TIFOSI VIOLA – Sono milleduecento i tifosi viola al Bentegodi. Italiano promuove Venuti titolare al posto di Odriozola e anche capitano data la squalifica di Biraghi, sostituito da  Terzic. In mediana Duncan e davanti Sottil, con Callejon in panchina. Schermaglia a metà campo per molti minuti, poi il primo rischio lo corre la Fiorentina con l’inserimento di Caprari per Simeone appostato davanti a Terracciano, provvidenziale l’intervento di Milenkovic. La Fiorentina tesse la tela ma non trova varchi. Al 12′ di nuovo Verona pericoloso con Lazovic che tira da una ventina di metri ma il pallone finisce fuori.

LASAGNA – Ancora Verona al 14′: Faraoni trova la sua fascia destra libera, avanza e spara in porta e colpisce il palo. Ma i viola non percepiscono il pericolo. E al 17′ Kevin Lasagna, su filtrante di Caprari, entra in area e fulmina Terracciano, senza che Milenkovic e Venuti riescano a contrastarlo. Fiorentina dormiente. Italiano svegliali! Lo dico senza problemi: Verona assai intraprendente che merita ampiamente il vantaggio. I viola non sembrano nemmeno lontani parenti di quei giocatori capaci di metteren ai paletti, domenica scorsa, il Sassuolo. Stasera il ritmo è da ballo lento. Ma dai…

BONAVENTURA – Torreira riceve un brutto colpo dopo uno scontro con Simeone, ma si rialza presto. E proprio lui, al 20′, innesca Vlahovic per un diagonale che  non provoca problemi a Montipò. E purtroppo devo rilevare che anche quando si supera la mezz’ora la Fiorentina non è pervenuta quanto a tiri in porta degni di questo nome. Bravo il Verona a controlla Vlahovic: Casale fa il cane da guardia, ma quando avanza la Fiorentina, anche i centrocampisti vanno a formare una gabbia intorno al centravanti viola, con il proposito, finora ben riuscito, di isolarlo. Prima occasione viola al 32′ per uno scivolone di Veloso che perde il possesso palla, Bonaventura da destra entra in area palla al piedi, ma viene murato da Sutalo. L’allenatore Tudor protesta (perchè?) e viene ammonito.

VAR – Rovesciamento di fronten e occasionissima Verona: stavolta sciola Igor e perde la palla in area, immediato il tocco in mezzo per Simeone che calcia alto a porta sguarnita e si prende il viso fra le mani per il gol mancato,. Il problema? non funziona il centrocampo viola. Torreira è l’unico a tentare di dare un po’ di equilibrio alla squadra. Un predicatore nel deserto. Solo nel finale del primo tempo, la Fiorentina pressa. Vlahovic viene ostacolato in area e preso per la maglia in area da Faraoni. Rigore? Il Var avrebbe potuto richiamare Doveri. Non succede nulla: c’è invece una ripartenza del Verona con Simeone che è in fuorigioco e si ferma da solo a quanto pare inciampando sul pallone.

CASTROVILLI – In avvio di ripresa Italiano gioca la carta Castrovilli: fuori Bonaventura, apparso sofferente a fine primo tempo. Pronti si gioca: Caprari prende per la maglia l’entrante Castrovilli e viene ammonito. E subito dopo altro giallo, sempre il Verona: stavolta tocca a Ilic che stende Venuti per impedire ai viola di attaccare in superiorità numerica. Al 4′ Simeone accelera in area e prova ad alzarla in mezzo, ma Terracciano esce e blocca. La Fiorentina prova a spingere. Vlahovic è assediato. E subisce la seconda e la terza marcatura. Anche con il condimento di fallacci non puniti.

SAPONARA – Al 18′ nuovo cambio: fuori Sottil e in campo Saponara. Che si fa notare subito: propone l’azione con assist per Castrovilli che tira in porta e Bessa devia in angolo. Poco dopo ancora Saponara protagonista che si vede pestare la mano sinistra da Faraoni. Secondo me Doveri è troppo tollerante con i veronesi. Saponara non ce la fa: il pestone sulla mano di Faraoni lo costringe a uscire. Al suo postoi Callejon. Quinfi fuori anche Venuti, sostituito da Odriozola.

CASTROVILLI – Vlahovic lotta come un leone. Casale lo ferma prendendolo per la maglia. Ma Doveri dov’è? Non ci vede? Il Verona è particolarmente falloso e l’arbitro dovrebbe tutelare. Al 34′ Duncan serve benissimo Vlahovic in area, ma la conclusione, al volo, finisce alta. E’ il preludio al pareggio: al 36′ Vlahovicm servito in area tocca a sinistra Terzic che crossa bene  in area, Castrovilli in tuffo sorprende di testa Montipò. Uno a uno. Primo gol stagionale di Gaetano. Può essere la sua ripartenza.

TERRACCIANO – Due minuti dopo, altra occasione pern la Fiorentina. Tamezze sbaglia, Duncan s’incunea, arriva in area, non vede Vlahovic sul secondo palo e calcia male in porta. Dusan s’arrabbia, giustamente. Ammonito Terzic per fallo su Faraoni,. Doveri usa due pesi e due misure: tollerante con i veronesi, fiscalissimo con i viola. Cinque di recupero. I viola ci provano. Verona in grave difficoltà. Al 93′ Sutalo anticipa Vlahovic all’ultimo istante, in area. Quindi brivido su conclusione da lontano di Hongla, Terracciano respinge a mani aperte sui piedi di Simeone, che inciampa e non tira. Finisce qui. La Fiorentina si è svegliata troppo tardi.

Verona (3-4-1-2) Fiorentina (4-3-3) 
Montipò6Terracciano6
Faraoni6Venuti (nel st dal 25' Odriozola, 6,5)5,5
Casale6Milenkovic6
Sutalo6,5Igor5,5
Tamezze6Terzic6
Ilic5,5Bonaventura (nel st dal 1' Castriovilli, 7)5,5
Veloso (nel st dal 1' Bessa, 5,5)6Torreira 6
Lazovic5,5Duncan6
Lasagna (nel st dal 34' Cancellieri, sv)6,5Sottil (nel st dal 18' Saponara, sv e dal 25' Callwejon, 5,5)5
Caprari (nel st dal 34' Hongla, 5,5)6,5Vlahovic6,5
SimeoneGonzalez6
All.: Igor Tudor6All.: Vincenzo Italiano5,5
Arbitro: Doveri di Roma4,5
Marcatori:nel pt al 17' Lasagna; nel st al 36' Castrovilli
NoteAmmoniti: Tudor, Caprari, Ilic, Terzic

 

.