Europa: crolla la fiducia dei francesi (solo il 29%), resiste quella di italiani (50%) e tedeschi (43%)

 EPA/MICHEL EULER

PARIGI – L’Europa non va di moda in Francia, nonostante Macron. Se in Italia e Germania resiste ancora (ma per quanto durerà) la stima per l’Europa, soprattutto tra i giovani, in Francia questo non accade. I simpatizzanti di Macron tifano Europa, in modo convinto ma gli altri francesi che non votano Macron esprimono l’opposizione al capo dello Stato anche opponendosi al suo cavallo di battaglia, l’Europa.

Tra pochi giorni, il primo gennaio, la Francia prenderà per sei mesi la presidenza del Consiglio dell’Unione europea, e Emmanuel Macron ha associato il semestre francese a un obiettivo ambizioso: «Dobbiamo passare da un’Europa di cooperazione all’interno delle nostre frontiere a un’Europa potente nel mondo, pienamente sovrana, libera delle sue scelte e padrona del suo destino».

Ma che cosa pensano dell’Europa i cittadini dei tre più grandi Paesi dell’Unione? I risultati della ricerca di EuropaNova (condotta dal 14 al 20 dicembre dall’istituto demoscopico Ifop su 1022 francesi, 1003 tedeschi e 1002 italiani, campioni rappresentativi della popolazione sopra i 18 anni), pubblicati in Francia dal Journal du Dimanche, in Germania dalla Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung e in Italia dal Corriere della Sera, sembrano indicare un rinnovato entusiasmo europeista di italiani e tedeschi, e una relativa freddezza dei francesi.

II sentimento euro-scettico sembra prevalente in Francia: solo  il 29% dei francesi auspica una sovranità europea nell’ambito di un’Europa più integrata — l’obiettivo di Macron —, contro il 50% degli italiani e il 43% dei tedeschi. Al contrario, l’idea cara ai sovranisti di una «Europa delle nazioni con maggiore sovranità assicurata agli Stati» è apprezzato soprattutto dai francesi (40%), seguiti da tedeschi (38%) e all’ultimo posto dagli italiani (34%).