Isola del Giglio: il 13 gennaio decimo anniversario del naufragio della Costa Concordia. Le manifestazioni

Un momento del naufragio della Costa Concordia
Un momento del naufragio della Costa Concordia

ISOLA DEL GIGLIO (GROSSETO),  – La messa di suffragio nella chiesa che ospito’ alcuni dei naufraghi tratti in salvo, la fiaccolata fino al molo e poi la tufata, ovvero il suono delle sirene dalle imbarcazioni che saranno azionate nell’orario esatto, le 21.45 e 7 secondi, dell’impatto della nave da crociera sugli scogli de Le Scole.
Anche nel decimo anniversario della tragedia della Costa Concordia, avvenuta il 13 gennaio 2012, il Giglio (Grosseto)
commemorera’ le 32 vittime secondo un programma, deciso dal Comune, che ricalca a grandi linee quello degli scorsi anni (salvo l’obbligo del super green pass per partecipare alle iniziative).

Il via alla commemorazione alle 12, con la messa di suffragio nella chiesa dei santi Lorenzo e Mamiliano a Giglio
Porto, presente la banda del corpo nazionale dei vigili del fuoco. Alle 15 verra’ presentato il libro ‘La Notte della
Concordia’ di Sabrina Grementieri e Mario Pellegrini, vicesindaco del Giglio all’epoca del disastro che fu il primo a
salire a bordo della nave naufragata davanti a fianco del porto dell’isola. Alle 16.30 l’osservatorio di monitoraggio
‘Concordia’ presentera’ la relazione finale sui lavori di restauro dei fondali di punta Gabbianara dove la nave si ribalto’ dopo il naufragio. Alle 21.30 poi la classica fiaccolata dalla chiesa di Giglio Porto alla lapide commemorativa sul molo di levante. Poi la ‘tufata’ a cui seguira’ una preghiera collettiva per le vittime e la benedizione della lapide.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *