Spettacolo: a Firenze e nel resto d’Italia tornano i rinvii per covid, dalla Argerich a Roberto Bolle

La grande pianista Martha Argerich, attesa a Firenze lunedì 10 gennaio, ma rinviata (foto Adriano-Heitman)

FIRENZE – Tornano rinvii per Covid: per la crescita dei contagi dovuta alla variante Omicron, si ritorna, come nel resto del mondo, anche in Italia, a un film già visto, fra cancellazioni e rinvii per il mondo della cultura e dello spettacolo dal vivo tra rappresentazioni, tour e concerti.

A Firenze Martha Argerich con l’Orchestra Filarmonica di Montecarlo diretta da Charles Dutoit, che avrebbe dovuto essere domani, 10 gennaio, al Teatro del Maggio Musicale, è stato rimandato al prossimo autunno per i troppi positivi in orchestra. Per ora, invece, reggono (sia pure con molti sostituti) l’Orchestra e il Coro del Maggio Musicale, che stanno provando Il Pipistrello di Strauss (debutto annunciato il 16 gennaio) e Lo sposo di tre e marito di nessuna di Cherubini (debutto annunciato il 22 gennaio): speriamo bene.

La cantautrice statunitense Lp, per “l’avanzare della crisi pandemica”, sposta in avanti la parte indoor del suo tour europeo, compreso il concerto previsto a Milano per l’11 Marzo che verrà recuperato nel capoluogo lombardo l’8 settembre al Fabrique.

Gli spettacoli della Compagnia Roberto Bolle and Friends, previsti a Expo 2020 Dubai il 6 gennaio e ad Abu Dhabi il 9 gennaio, sono stati rinviati a febbraio dopo aver verificato alcuni casi di positività al test per il Covid-19 all’interno della Compagnia.

Un quadro che sembra portare anche nuovi segnali di prudenza sulle uscite cinematografiche per non ‘bruciare’ titoli, visto che gli incassi delle Feste, nonostante la scossa portata da Spider-man: no way home, sono ancora condizionati dalla pandemia, fra isolamenti, quarantene da contatto e terrore instillato dai media (il calo di spettatori è intorno al 60% rispetto al 2019). Per Spencer di Pedro Larrain, viaggio personale in un momento di scelte fondamentali per Lady Diana (interpretata da Kristen Stewart), presentato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, l’arrivo nelle sale italiane in programma il 20 gennaio, viene rimandato da 01 Distribution a data da destinarsi.

Intanto dagli Usa, dove, fra gli altri, il Sundance film Festival ha di nuovo cancellato la parte in presenza per un”edizione, come nel 2021, tutta in streaming, e eventi come i Grammy rimandano le cerimonie, la Disney annuncia che un nuovo atteso titolo animato Pixar, Red di Domee Shi, salterà le sale per debuttare direttamente sulla piattaforma Disney+ l’11 marzo. Disastroso, se si vuole educare i bambini all’idea che non esiste solo il piccolo schermo.

La cerimonia di apertura di Procida Capitale Italiana della Cultura programmata per il 22 gennaio è rinviata a primavera.

Restano invece, al momento, confermate le date, dall’1 al 5 febbraio, per il Festival di Sanremo, nonostante le categorie commerciali locali ne abbiano chiesto il rinvio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.