Firenze: Al Teatro Verdi l’Orchestra della Toscana (ORT) diretta da Kazushi Ono, con la violinista Alena Baeva

Alena-Baeva-(c)-Vladimir-Shirokov

Firenze – Due stelle della scena internazionale sul palco del Teatro Verdi di Firenze mercoledì 12 gennaio con l’Orchestra della Toscana (ORT): Kazushi Ono, punta di diamante delle bacchette nipponiche, e la violinista russa Alena Baeva, entrambi per la prima volta con l’ORT. In programma il romanticismo tedesco e la musica francese tra decadentismo e neoclassicismo con musiche di Wagner, Schumann, Fauré e Ravel. Primo concerto a Piombino, l’11 gennaio, poi Firenze il 12 e Empoli il 14.

La stagione dell’ORT riparte dopo le Feste con una nuova produzione e una mini tournée in Regione.  Apre il ciclo di concerti il Teatro Metropolitan di Piombino, martedì 11 gennaio. Segue l’appuntamento al Verdi di Firenze, mercoledì 12 e infine ultima tappa a Empoli, il 14 gennaio.

La violinista russa Alena Baeva è considerata una delle più entusiasmanti, versatili e seducenti soliste attive oggi sulla scena, descritta dalla stampa internazionale come “presenza magnetica”, “tecnica affascinante”, “brillante istinto interpretativo”. Kazaka di nascita, classe 1985, è cresciuta in una famiglia di musicisti, imbracciando il violino all’età di cinque anni. Dopo gli studi a Mosca, si è perfezionata in Francia con Mstislav Rostropovich, in Svizzera con Seiji Ozawa, in Israele con Shlomo Mintz e a Parigi con Boris Garlitsky aggiudicandosi, a 16 anni, il Grand Prix al 12° Concorso Internazionale Henryk Wieniawski. Imbracciando un Guarnieri del Gesù “ex-William Kroll” del 1738 (su generoso prestito di un mecenate anonimo, con la gentile assistenza di J&A Beares), interpreta l’enigmatico Concerto per violino, ancora sostanzialmente incompreso, composto da Robert Schumann poco prima di finire in manicomio. L’unico concerto per violino del compositore e l’ultima delle sue composizioni più significative, la sua storia è avvolta da un alone di mistero, essendo rimasto sconosciuto a tutti tranne che a un circolo molto ristretto per più di 80 anni dalla sua scrittura.

Sul podio un altro debutto con l’ORT: il direttore giapponese Kazushi Ono, allievo tra gli altri di Leonard Bernstein, Wolfgang Sawallish e Giuseppe Patané, premiato nel 2015 in patria con il prestigioso premio Asahi in virtù del contributo portato al progresso della società giapponese. La sua visione a largo raggio della musica, infatti, si pone la missione di unire continenti e culture, tradizioni storiche e contemporaneità. Perciò lavora con identico slancio su partiture fresche di inchiostro (che commissiona lui stesso anche a suoi connazionali), sul Novecento storico e sul repertorio classico-romantico. È direttore artistico del New National Theatre Tokyo, direttore musicale della Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra (con la quale nel 2015 è stato in tournée in Europa visitando sei città in undici giorni), della Barcelona Symphony Orchestra e, recente di nomina per la Brussels Philharmonic, dove entrerà in carica dal settembre 2022.

Ono punta su due periodi storici che molto gli si addicono: il romanticismo tedesco e la musica francese tra decadentismo e neoclassicismo: l’Idillio di Sigfrido che Richard Wagner offrì come dono di compleanno alla moglie Cosima Liszt, la Pavane di Fauré e Le tombeau de Couperin di Ravel, una Spoon River di amici caduti durante la Grande Guerra.

Piombino, Teatro Metropolitan – martedì 11 gennaio 2022 ore 21:00

Firenze, Teatro Verdi (via Ghibellina 99) – mercoledì 12 gennaio 2022 ore 21:00

Empoli, Palazzo delle Esposizioni – giovedì 14 gennaio 2022 ore 21:00

KAZUSHI ONO direttore – ALENA BAEVA violino – Orchestra della Toscana (ORT)

Richard Wagner, Idillio di Sigfrido

Robert Schumann, Concerto per violino e orchestra

Gabriel Fauré, Pavane n.50

Maurice Ravel, Le tombeau de Couperin

Piombino  Intero €12,00 – Ridotto €9,00 – Ragazzi € 5,00 / tel.0565-30385 – metropolitanpiombino@gmail.com

Firenze Intero €17,00 – Ridotto €15,00 (+ prevendita) in vendita alla Biglietteria del Teatro Verdi, nei punti vendita del circuito Box Office e Ticketone, e online su www.teatroverdifirenze.it – Info: tel.055-212320 – teatro@orchestradellatoscana.it

Empoli Intero €17,00 – Ridotto €15,00 in vendita presso la Libreria Rinascita, Bonistalli Musica e online su www.eventbrite.it – Info: tel.0571-711122 – www.centrobusoni.org

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.