Locatelli (Iss): frenano gli ingressi nelle terapie intensive e i contagi, segnale incoraggiante

Franco Locatelli, EPA/ROBERTO MONALDO

ROMA – «La situazione dei dati degli ultimi giorni indica indubitabilmente una frenata. Questo è un segnale incoraggiante. Soprattutto è rilevante il segnale della riduzione dei nuovi ingressi nelle terapie intensive e nei posti letto di area medica». Cosi’ Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità su Rai Radio1, al Gr1 delle 13.
Poi sui tempi di una possibile fine della pandemia, spiega: «Lo scenario che e’ stato prefigurato dall’Oms si basa
sull’osservazione che, stante l’elevata contagiosità della variante Omicron, la percentuale di coloro che verranno
infettati ci si aspetta essere alta e quindi questo toglierà popolazione suscettibile e quindi dovrebbe portare sul lungo termine a un contenimento significativo di quella che poi è la circolazione virale».

Locatelli, presidente Iss, lancia dunque un segnale incoraggiante per gli sviluppi della pandemia, un segnale del quale Speranza e il governo dovrebbero tener conto per gli sviluppi futuri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.