Firenze, Festa della Polizia: Bilancio del 2021, presenza criminalità mafiosa, aumentano reati informatici, in calo borseggi e spaccio

Controlli notturni della Polizia a Firenze

FIRENZE – Il Questore Maurizio Auriemma, nel cenacolo di Santa Croce, alla presenza del prefetto Valerio Valenti e delle principali autorità, ha tracciato il bilancio della criminalità a Firenze nel giorno in cui si celebrano i 170 anni dalla fondazione: nel 2021 si rileva un aumento delle truffe e delle frodi informatiche; diminuisce il fenomeno dello spaccio, mentre si attestano sugli stessi valori dell’anno precedente i furti e le rapine.

Uno dei dati più rilevanti del 2021 rispetto agli anni precedenti riguarda però gli arresti e denunce nel capoluogo toscano per associazione di stampo mafioso. Proprio su questo fronte il 2021 è l’anno in cui la Polizia di Stato insieme alla Guardia di Finanza di Firenze con l’operazione ”Bombe e Babà”, diretta dalla Direzione Distrettuale Antimafia fiorentina e coordinata dalla Direzione Nazionale Antimafia, hanno fermato a settembre l’ascesa di un clan camorristico e bloccato finanziamenti Covid eseguendo misure cautelari nei confronti di 13 persone e sequestri preventivi di conti correnti e somme di denaro.

Le frodi informatiche sono aumentate nel 2021 del 60,53% rispetto al 2019, anno pre pandemia. Rispetto al 2020 truffe e frodi informatiche sono cresciute del 37,8% in provincia e del 16,75% in città. “La crescita del fenomeno è verosimilmente riconducibile all’esponenziale utilizzo del web da parte della cittadinanza, talvolta costretta anche a lavorare da casa servendosi sempre di più di strumenti telematici”.

I furti nel 2021 sono cresciuti del 10,35% nella provincia e del 5,53% in città. “Rispetto al 2019 – precisa la questura – si registra invece una sostanziale diminuzione del fenomeno: -43,24% nella provincia e -49,22% in città”. Rispetto al 2020 le rapine sono aumentate del 12,08% nella provincia e del 16,81% in città. “In entrambi i casi i valori – sottolinea sempre la polizia – risultano sempre in diminuzione rispetto all’anno pre-pandemico del 2019”. In calo borseggi (-21,21% nella provincia e -24,57 in città) e furti in negozi (-3,45% in provincia e -15,09% in città).

Sul fronte del contrasto alla spaccio di droga, nel 2021 in provincia di Firenze sono state arrestate 163 persone, e sequestrati 218 chili di marijuana, 138 di hashish, 27 di cocaina e quasi 23 di eroina. Complessivamente, nel corso del 2021 sono state oltre 3.500 le persone arrestate o denunciate dalla polizia nel territorio fiorentino. 87.670 le chiamate di emergenza inoltrate alla centrale operativa della questura, con una media di 248 al giorno.

In piazza Santa Croce sono stati allestiti numerosi stand. La polizia stradale ha creato un percorso interattivo che simula la guida, anche in stato di ebbrezza e con la prova ‘in diretta’ dell’etilometro, mentre la polizia postale e la polizia ferroviaria hanno intrattenuto gli studenti delle scuole con video formativi sul corretto uso del web e delle regole da rispettare sui treni e nelle stazioni. La polizia di frontiera ha invece mostrato le tecniche e l’attrezzatura usata per riconoscere i documenti falsi. La polizia scientifica ha invece simulato un vero e proprio sopralluogo sulla scena del crimine.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.