Firenze: al Teatro Goldoni Gabriele Lavia in «Le favole di Oscar Wilde»

Gabriele Lavia – ph. Filippo Manzini

Al Teatro Goldoni di Firenze, da martedì 19 a domenica 24 aprile, Gabriele Lavia affronta Le favole di Oscar Wilde in una lettura come solo un grande maestro del teatro può presentare, ricercavi il pretesto per abbandonarci all’ascolto di storie fantastiche, che alludono alle contraddizioni di una moralità che condiziona spesso la nostra vita. All’apice della notorietà, Wilde scrisse alcune fiabe per i figli Cyril e Vyvyan, allora bambini: sono storie malinconiche, popolate da principi ingenui, regine in incognito, giganti insicuri, usignoli generosi, fattucchiere piacenti, razzi vanitosi e nani da circo: l’intento era quello di divertire e, soprattutto, educare i due bimbi a una vita giusta e felice. Tra le righe, la difficoltà di mantenere una doppia vita, tra un matrimonio di facciata e l’omosessualità difficilmente occultabile.

Gabriele Lavia ha selezionato Il Principe Felice e Un ragguardevole razzo. La statua del Principe Felice e la piccola rondine non sono che due varianti del carattere di Wilde, quella mondana e gaudente e quella malinconica e compassionevole. Criticando la società vittoriana inglese, lo scrittore mette alla gogna politici, intellettuali cattedratici, una famiglia borghese; esalta i bambini, che nella loro ingenuità, vivono di sogni e se la prende con chi, da intellettuale scettico e razionalista, ridimensiona le loro fantasie. Un ragguardevole razzo è una novella sarcastica, una divertente satira dell’ipocrisia borghese: protagonista del racconto, infatti, è un razzo egocentrico ed arrogante. Autoproclamatosi protagonista di uno spettacolo pirotecnico organizzato dal re, constaterà a proprie spese quanto sia poco saggio trattare gli altri in maniera irrispettosa e come l’arroganza, alla fine, non paghi.

Teatro Goldoni di Firenze (via Santa Maria 15)

Da martedì 19 a domenica 24 aprile (ore 20:45; giovedì, ore 18:45; domenica, ore 15:45)

Effimera Srl presenta Gabriele Lavia in Le favole di Oscar Wilde, regia Gabriele Lavia

Durata: novanta minuti, atto unico.

Intero 21€ Ridotto Over 60 / Soci Unicoop Firenze 19€ Ridotto Under 30 / Abbonati Teatro della Toscana 12€ Abbonamento 3 spettacoli (Le favole di Oscar Wilde, La locandiera, Il canto dell’usignolo) € 36.

La biglietteria di prevendita è al Teatro della Pergola, in Via della Pergola 12, ed è aperta dal martedì al sabato dalle ore 10 alle ore 19, la domenica dalle ore 10 alle ore 13:15 (per le festività pasquali, sabato 16 aprile chiude alle 13:15, mentre domenica 17 resterà chiusa tutto il giorno).

Nei giorni di spettacolo la biglietteria serale del Teatro Goldoni, in Via Santa Maria 15, è aperta a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo la biglietteria è attiva esclusivamente per la recita del giorno.

È attivo il Servizio Cortesia, per informazioni e vendite telefoniche, negli stessi orari della biglietteria al numero 055.0763333. Acquisto nei punti vendita BoxOffice e online su www.ticketone.it/search/?affiliate=ITT&searchterm=le+favole+di+o.+wilde+goldoni+firenze&tab=0

Le favole di Oscar Wilde è uno degli ultimi spettacoli della stagione 2021/2022 del Teatro della Pergola che andranno in scena nella sala di Via Santa Maria 15. Gli altri saranno La locandiera di Carlo Goldoni, diretta da Luca De Fusco (26 – 30 aprile) e Il canto dell’usignolo, poesie e teatro di William Shakespeare, con Glauco Mauri e Roberto Sturno (3 – 8 maggio).

Favole di Oscar Wilde, gabriele lavia, letteratura, Teatro della Pergola di Firenze, Teatro Goldoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080