Aeroporto Firenze: sinistre divise, SI attacca sindaco Fossi, Giani prepara riunione con sindaci

La pista dell'aeroporto Vespucci a Firenze

FIRENZE – La nuova pista dell’aeroporto di Firenze continua ad essere una spina nel fianco per le sinistre toscane e per le istituzioni, che non trovano un accordo sul progetto.

A Campi Bisenzio Sinistra Italiana attacca il sindaco:”Il sindaco Fossi viene meno al patto siglato con i campigiani” sul no alla nuova pista per l’aeroporto di Firenze”: è la posizione di Sinistra Italiana Toscana, che critica l’apertura del sindaco di Campi Bisenzio al nuovo progetto che nei giorni scorsi ha avuto un primo ok preliminare dall’Enac.
“Nel programma elettorale 2018 di Emiliano Fossi – sostiene Serena Pillozzi, responsabile Enti locali di Sinistra Italiana Toscana – si parla di una totale ed incondizionata contrarietà a qualsiasi realizzazione di nuova pista aeroportuale. Purtroppo il Sindaco Fossi viene meno a questo impegno preso con i cittadini di Campi Bisenzio che gli ha consentito la rielezione al ballottaggio nel 2018”.
Il partito ribadisce dunque “la totale contrarietà a qualsiasi ipotesi di nuova pista aeroportuale nel territorio della piana fiorentino pratese, opera inutile e dannosa che rappresenterebbe la devastazione del territorio vanificando anni di programmazione urbanistica. Non sarà il cambio di inclinazione di qualche grado o qualche metro di lunghezza di differenza a cambiare le cose”.

Il presidente della regione Giani tenta di rimettere le cose a posto. “Faremo una riunione nei prossimi
giorni prima di tutto con i sindaci, perché con i quattro sindaci interessati voglio sviluppare un percorso partecipativo adeguato che faccia maturare tutte le opinioni sul progetto approvato dall’Enac”. Lo ha affermato Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, a proposito del progetto di potenziamento
dell’aeroporto di Firenze con la nuova pista. “Anche se vi saranno opinioni discordanti, almeno possiamo
inquadrarle e anche compiere ulteriori passi migliorativi rispetto a quelli che abbiamo già fatto”, ha aggiunto Giani, a margine della cerimonia di premiazione del 64/o Concorso internazionale dell’Iris oggi a Firenze. “Sara’ Toscana Aeroporti poi a sviluppare, dopo il percorso partecipativo, il masterplan per la fase successiva del progetto”, ha concluso il governatore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.