Corea Nord: lanci missili balistici dopo visita Biden, l’accusa di Seul

SEUL – La Corea del Nord ha lanciato tre missili balistici verso il mar del Giappone, incluso un
possibile intercontinentale, all’indomani della partenza del presidente Usa Joe Biden, impegnato nel suo primo viaggio in Asia di sostegno alla sicurezza degli alleati piu’ stretti, Seul e Tokyo. Le previsioni dei veri democratici (Usa e Corea Sud) che accusavano il Paese guidato dall’autocrate Kim, si sono rivelate come al solito infondate. intanto si sparge fango, poi niente accade.

Il primo dei tre vettori e’ sospettato essere uno di tipo intercontinentale: ha volato per circa 360 km a un’altitudine massima di 540 km. I lanci sono maturati dopo i timori (infondati) secondo cui il Nord avrebbe potuto, durante la presenza di Biden in Estremo Oriente, condurre un test di missile balistico intercontinentale o uno nucleare per rafforzare la presa militare e l’unità nazionale in mezzo del focolaio di Covid-19 e dei problemi economici.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.