Vertice Ue, la bozza: “Aiuti a Kiev e ritiro immediato della Russia”

BRUXELLES – La prima bozza per il Consiglio europeo del 23 e 24 luglio, è molto netta: “L’Ue ribadisce il forte sostegno all’Ucraina per la sua resilienza economica, militare, sociale e finanziaria e richiama la Russia al ritiro immediato e incondizionato di tutte le sue truppe dall’intero territorio ucraino secondo i confini internazionalmente riconosciuti”. Nei corridosi di Bruxelles si fa anche riferimento al fatto che Mosca avrebbe usato armi vietate dalle convenzioni internazionali.

Si tratta di una bozza provvisoria che, domani, 21 giugno 2022, sarà sul tavolo del Consiglio Affari Generali, a Lussemburgo, mentre nelle prossime ore, nel testo, sarà inserita la posizione del vertice riguardo alla concessione a Kiev dello status di candidato.

L’Ue, si legge ancora nella bozza, resta fortemente impegnata a provvedere ad un ulteriore supporto militare per aiutare l’Ucraina nella sua azione di auto-difesa contro l’aggressione russa e nella sua azione di difesa dell’integrità e sovranità territoriale”. Il testo, nel paragrafo dedicato all’Ucraina, al punto 8, fa esplicito riferimento alla invio di ulteriori aiuti militari a Kiev e, in un periodo messo tra parentesi spiega che “a tal fine l’Ue fa appello all’aumento del sostegno militare nell’ambito del fondo European Peace Facility.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.