Draghi annuncia: “8.000 soldati italiani pronti a partire”, oltre ai 2.000 già in Bulgaria, a disposizione della Nato

Mario Draghi

MADRID – Draghi, in una pausa dei colloqui a Madrid, svela le forze che il suo governo è pronto a fornire alla Nato, che sostiene Zelensky, nella guerra in atto in Ucraina.

“Noi abbiamo assunto il comando Nato in Bulgaria e aiutiamo anche la Romania, c’e’ un pattugliamento aereo dei Baltici gia’ da vari mesi. Le forze che verranno mandate in Bulgaria e in Ungheria sono circa 2mila soldati, 8mila sono invece di stanza in Italia, pronti, eventualmente fosse necessario”. Cosi’ il
presidente del Consiglio, Mario Draghi, a margine del vertice Nato a Madrid, ha risposto alle domande dei giornalisti sullo sforzo aggiuntivo dell’Italia per aumentare le forze di intervento rapido della Nato.

Anche Draghi, come Biden, dunque fa il “commander in chief”, con meno mezzi e meno forza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.