Valdarno jazz summer festival: applausi per Horacio Hernandez, “El Negro”, grande improvvisatore

El Trio di Horacio Hernandez a Valdarno Jazz summer festival (Foto Firenze Post)

SAN GIOVANNI VALDARNO (AR) – E’ stata la volta del trio di Horacio “El Negro”
Hernandez, a scaldare gli animi dei presenti alla trentanovesima edizione di Valdarno
Jazz summer festival. Il talentuoso batterista cubano, pluripremiato ai Grammy Award, che vanta
collaborazioni con Gillespie, Patitucci, Mc C. Tyner e Santana, si è presentato in piazza
Masaccio, a San Giovanni Valdarno, accompagnato dal pianista John Beasley e dal
bassista Jose Armando Gola.

Dopo un intro, affidato ai suoni della clavietta elettronica, il concerto ha visto il
susseguirsi di virtuosismi di basso, usato come fosse una chitarra, e batteria, mentre il
tastierista si è dedicato alla sperimentazione.

A metà concerto Horacio ha preso il microfono per comunicare che il 4/4 l’ha annoiato
e, quindi, avrebbe proceduto con tempi dispari, come il 9/4. Una serie di assoli di tutti gli strumentisti, tra controtempi e improvvisazioni, ha offerto un trio plastico ed eclettico a una piazza piena di adulti e pochi ragazzi, salvo qualche quattordicenne (almeno 2). “Se si balla il cha cha cha di lunedì, è come se fosse sabato”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.