Pil Italia: Cgia prevede + 2,9% nel 2022, inferiore alle stime di Istat e Bankitalia

La Banca d’Italia

MESTRE – Nel 2022 la crescita media del Pil italiano è stimata al 2,9%. E’ quanto emerge da un’analisi realizzata dall’Ufficio studi della Cgia sugli scenari territoriali presentati nelle settimane scorse da Prometeia.

Rispetto alle previsioni presentate in queste ultime settimane dai principali istituti economico-statistici nazionali, precisa l’istituto mestrino, quelle della Cgia sono più prudenti. Un livello inferiore a quello
ipotizzato, ad esempio, nelle settimane scorse dalla Banca d’Italia (+3,2%) o al dato sulla crescita acquisita dall’Istat (+3,4%).
L’Ufficio studi della Cgia ritiene, infatti, che nel prossimo autunno lo scenario economico/sociale sarà particolarmente difficile. Il caro energia, l’inflazione galoppante, gli sviluppi della guerra in Ucraina e una possibile recrudescenza del Covid rischiano di ”frenare” con più forza di quanto previsto lo slancio economico maturato in Italia nella prima parte di quest’anno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.