Campionato italiano della bugia: assegnati i primi 5 titoli

Foto d’archivio

LE PIASTRE (PT) – Raffaele Mollica, vive a Napoli, è il disegnatore più bugiardo d’Italia mentre Oleg Gutsul,
ucraino, è risultato nella stessa categoria il migliore del mondo.

Maria Zaira Limongi, di Roma è la scrittrice meno sincera, scelta da Sandro Veronesi, Paolo Rinaldi di Pieve a Nievole (Pistoia) si aggiudica la Bugia radiofonica mentre Mirko Della Battista di Sanremo (Imperia) vince il neonato premio intitolato a Luca Boschi per la striscia più bugiarda.

Sono questi i primi cinque verdetti della 46/a edizione del Campionato italiano della bugia in corso a Le Piastre (Pistoia).

Oggi, 7 agosto, verranno incoronati il raccontatore e il bimbo più bugiardi d’Italia.
Assegnati anche il Bugiardino d’argento per la grafica italiana, andato al fiorentino Emilio Guazzone, e per quella straniera, vinto dall’iraniano Alireza Pakdel. Bugiardino di bronzo a Agostino Longo di Salerno e all’uzbeco Makhmudjon Eshonkulov. Il premio Pitillo la giuria popolare l’ha assegnato al disegnatore Gian Lorenzo Inghirami.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.