Crimea: un morto e 5 feriti, missili di Kiev su aeroporto russo. Il portavoce di Zelensky nega

In Crimea vengono segnalati tre potenti esplosioni, presumibilmente all’aeroporto di Novofedorovka. FONTE Tpyxa

CRIMEA – Una persona è morta e 5 sono rimaste ferite in seguito alle esplosioni di munizione nella base aerea militare di Saki, vicino a Novodorivka, in Crimea.

Alcuni testimoni citati dai media internazionali hanno riferito di diverse esplosioni, una decina, di diversa intensità, avvertite intorno alle 15.30 locali, in tutta la zona. Segnalate alcune colonne di fumo.

In serata arriva la rivendicazione di Kiev. Un alto funzionario militare ucraino ha affermato che sono state le forze armate di Kiev a colpire la base russa in Crimea. Lo riferisce il New York Times. “Era una base aerea da cui partivano regolarmente aerei per attacchi contro le nostre forze nel teatro meridionale”, ha detto il funzionario”.

Su Twitter, il portavoce presidenziale Mykhailo Podolyak ha scritto: “Il futuro della Crimea sarà quello di essere una perla del Mar Nero, un parco nazionale con una natura unica e una località turistica mondiale. Non una base militare per terroristi. Questo è solo l’inizio”. Accortosi delle conseguenze della sua dichiarazione Podolyak ha poi cercato di smentire: “L’Ucraina non ha alcuna responsabilità nelle
esplosioni avvenute ieri in una base aerea russa”, ma ormai il guaio era fatto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.