Visite guidate e un concerto a Santa Maria Nuova per la giornata nazionale degli Ospedali storici italiani tra Firenze, Prato e Pescia

L’interno della chiesa di Sant’Egidio, inglobata in Santa Maria Nuova

FIRENZE – La Prima Giornata Nazionale Ospedali Storici Italiani è in programma per domenica 9 ottobre e prevede visite guidate gratuite al percorso museale dell’Ospedale di Santa Maria Nuova e a San Salvi, oltre all’apertura eccezionale di due luoghi solitamente non visitabili: l’ex Ospedale “Misericordia e Dolce” di Prato e l’Oratorio di Sant’Antonio Abate a Pescia.

Santa Maria Nuova previsti anche due eventi, il 9 ottobre: alle 11 il concerto dell’Accademia nazionale Santa Cecilia presso la Chiesa di S. Egidio all’interno dell’Ospedale di Santa Maria Nuova: il tema ispiratore sarà il viaggio di Mozart in Italia compiuto nell’adolescenza con suo padre; alle 12, nella sala Bufalini di Santa Maria Nuova, il presidente della Fondazione Landini presenterà la prima edizione del volume Lo splendore della cura. Viaggio negli Ospedali Storici italiani e il Primo Calendario degli Ospedali Storici Italiani 2023. Tutti coloro che parteciperanno alla presentazione lo riceveranno in omaggio.

La Giornata nazionale dedicata agli ospedali storici italiani è organizzata da Acosi– Associazione Culturale Ospedali Storici Italiani insieme alle varie realtà che, come la Fondazione Santa Maria Nuova Onlus, valorizzano questo patrimonio storico-artistico organizzando in tutta Italia visite guidate gratuite. Acosi, associazione culturale senza scopo di lucro, è nata nel 2019 grazie alla collaborazione di Aziende Sanitarie ed Ospedaliere, Ircss, enti di assistenza ed associazioni mutualistiche italiane con lo scopo di conservare, valorizzare e promuovere i loro patrimoni artistici, storici, culturali ed architettonici.

“Vogliamo valorizzare un patrimonio storico-artistico ancora troppo poco conosciuto”. A dirlo è Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova. “Apriamo le porte per offrire ai cittadini degli itinerari riservati di visita guidata, per conoscere un patrimonio di immenso valore di cura e cultura che unisce l’Italia. Quella degli ospedali storici è una tradizione di accoglienza e di cura che oggi si lega anche a una riscoperta del loro inestimabile valore artistico e culturale. La bellezza che cura non è uno slogan. In Italia, ed in Toscana, esistono numerosi ospedali “gioiello” che offrono ai cittadini assistenza sanitaria, ma che hanno anche accumulato nel corso dei secoli un patrimonio artistico e architettonico degno di un museo”.

Questi i turni delle visite guidate disponibili in quattro luoghi della sanità toscana:
Percorso museale dell’Ospedale di Santa Maria Nuova, Firenze
ore 10.00 / 11.00 / 12.00 / 15.00 / 16.00
15 partecipanti per turno
Durata 45 minuti

Parco dell’ex Ospedale Psichiatrico di San Salvi, Firenze
in collaborazione con la compagnia teatrale Chille De La Balanza
ore 10.00 / 16.00
partecipanti per turno
durata 90 minuti

Ex Ospedale “Misericordia e Dolce”, Prato
ore 10.00 / 11.00 / 15.00 / 16.00
15 partecipanti per turno
durata 45 minuti

Oratorio di Sant’Antonio Abate, Pescia
ore 10.00 / 11.00 / 15.00 / 16.00
15 partecipanti per turno
durata 45 minuti

Per partecipare a tutti gli eventi è necessario prenotare entro venerdì 7 Ottobre all’indirizzo e-mail info@fondazionesantamarianuova.it, specificando numero e nominativo dei partecipanti, almeno un recapito telefonico ed il turno di preferenza. Ricordiamo che nei presidi ospedalieri, è obbligatorio indossare la mascherina FFP2 ed essere in possesso del Green Pass.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.