Firenze: muore in ospedale motociclista 26enne. Dopo lo scontro con una Land Rover avvenuto a Rovezzano

Sebastian Galassi, il rider 26enne morto in un incidente a Rovezzano (Foto dal profilo Facebook)

FIRENZE – E’ morto stamani, 2 ottobre 2022, in ospedale, il ragazzo di 26 anni, rimasto gravemente ferito, ieri sera intorno alle 21,30, in uno scontro in via De Nicola, a Rovezzano, periferia sud di Firenze, fra la sua moto e un’auto.

Per ragioni in via da accertamento da parte della Polizia Municipale, una Land Rover si è scontrata con uno scooter Honda Sh. Il motociclista ha avuto la peggio ed è stato portato in ospedale in codice rosso. Il giovane, come detto, è deceduto stamani in ospedale. 

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 16,00

Il ragazzo che ha perso la vita si chiamava Sebastian Galassi, ed era un rider in servizio che ha avuto l’incidente durante l’ennesima consegna. La sua morte ha suscitato profondo cordioglio e anche rabbia per la condizione dei rider. In proposito, la Cgil ha diffuso questo comunicato: “A Firenze un altro rider morto sul lavoro. In attesa degli approfondimenti delle indagini, esprimiamo profondo dolore e vicinanza alla famiglia. C’è anche tanta rabbia: siamo di fronte a un’altra morte inaccettabile, in un settore dove la sicurezza sul lavoro è ancora troppo spesso un diritto da conquistare, così come salari dignitosi e diritti tante volte sono una chimera, all’interno di un sistema che spinge alla produttività a discapito delle tutele. Vogliamo dare un segnale forte e per questo proclameremo uno sciopero di 24 ore per i rider fiorentini mercoledì 5 ottobre. È tempo che le aziende facciano la loro parte e contribuiscano a correggere le storture dei meccanismi del settore, che da anni combattiamo e denunciamo. E anche la politica, a partire dal livello nazionale, deve intervenire con provvedimenti concreti per migliorare le condizioni di lavoro dei rider“.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *