Firenze: ladri di biciclette (e di monopattini) fermati dalle volanti della Polizia

Biciclette in una rastrelliera (Foto d’archivio FIRENZE POST)

FIRENZE – La Polizia di Stato ha restituito due biciclette ed un monopattino ai legittimi proprietari. Il primo di questi episodi è avvenuto vicino al parco giochi del Visarno, dove una donna ha localizzato tramite segnale GPS la propria bici, rubatale la notte prima, nelle mani di alcuni ragazzi di origine straniera di 24 e di 26 anni. La mattina dopo il furto, il figlio della donna accorgendosi della mancanza del mezzo di trasporto, ha subito attivato l’app che ha permesso alla madre di ritrovarlo, però nelle mani dei presunti autori del reato. La donna non ha esitato a chiamare il 112nue che ha inviato le volanti di via Zara sul posto, le quali hanno provveduto tempestivamente alla restituzione della bicicletta del valore di 1500 euro e alla denuncia dei ragazzi per il reato di ricettazione.

Simile il caso del monopattino ritrovato in via dei Magazzini, dal proprietario che transitando lo ha visto sfrecciare in strada nelle mani di un altro sconosciuto conducente, un ragazzo albanese di 23 anni. La Polizia arrivata sul posto ha identificato l’uomo alla giuda del mezzo ed ha provveduto a restituirlo al legittimo proprietario denunciando il giovane per la ricettazione del mezzo a due ruote.

Curioso, infine, l’episodio che si è verificato in via Miccinesi, quando una donna dalla finestra della propria abitazione ha visto un cittadino tunisino di 42 anni, intento nel “castomizzare” una bicicletta con il fine di rubarla. L’uomo infatti, evidentemente del mestiere, non si è dato per vinto quando ha visto che la bici che voleva asportare ingiustamente, era ancorata alla rastrelliera con la ruota anteriore. Smontando la ruota vincolata, il malintenzionato ha pensato bene di sostituirla con quella di un’altra bicicletta portando con sé quindi, una Mountain bike con la ruota di una Graziella. Allertata, la Polizia di Stato ha subito rintracciato l’uomo nelle vicinanze di via Baracca, procedendo alla misura pre-cautelare dell’arresto in flagranza del reato di furto aggravato.  

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *