Al Teatro Comunale Corsini di Barberino di Mugello (FI) oltre 60 eventi con Catalyst

La rabbia (18 novembre)

FIRENZE – Al Teatro Comunale Corsini di Barberino di Mugello sabato 12 novembre parte la stagione 2022-2023 (la 18esima di residenza di Catalyst), con oltre 60 eventi fra teatro, danza, musica, circo. La stagione nasce dall’impegno di tenere in equilibrio esigenze diverse: la capienza dello spazio (450 posti), la sua collocazione territoriale, la qualità della proposta, l’attenzione verso il pubblico, la differenziazione qualitativa rispetto agli altri teatri del territorio, una vocazione, riconosciuta a livello nazionale, rispetto all’innovazione e alla drammaturgia contemporanea, la multidisciplinarietà dei linguaggi. 

La stagione, in programma dal 12 novembre 2022 al 12 maggio 2023, si caratterizza per leproduzioni della compagnia Catalyst e per l’ospitalità di importanti compagnie nazionali. Si inaugura il 12 novembre con una prima nazionale: “La solita zuppa” di Luciano Bianciardi, uno spettacolo a firma Compagnia Catalyst, Maria Cassi e Leonardo Brizzi. Sul palco la coppia di artisti ci guida in un viaggio musicale e intimo, fra celebri canzoni degli anni ’60 e pagine ironiche e graffianti dello scrittore de La vita agra.

Il 18 novembre Catalyst con il visionario “La rabbia”, da Pier Paolo Pasolini, omaggia l’autore nel centenario della sua nascita. Giorgia Calandrini, Francesco Franzosi, Riccardo Rombi, Dafne Tinti ci offrono uno sguardo ironico sulla nostra Italia, con le sue frenesie, le sue paure scanzonate e i suoi ricordi.

Il 25 novembre in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne Antonella Questa e la sua “Svergognata” sono l’appuntamento teatrale di un ricco programma di iniziative che coinvolge tutte le associazioni del territorio.

Il 2 dicembre, in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber, “Vorrei essere libero. Le parole nuove di Giorgio Gaber” si interroga su come avvicinare le nuove generazioni al Signor G, al Teatro Canzone, genere ibrido tra musica e teatro dove i diversi linguaggi, canzone e monologo, si intrecciano e uniscono.

Nel 2023, il 3 febbraio, Maria Cassi e Leonardo Brizzi, accompagnati da Nino Pellegrini al contrabbasso, salgono sul palco con “Diamine!”, un adattamento dell’opera di Saint Saens, che riunisce lo storico duo Aringa e Verdurini con uno spettacolo divertente e arguto per ogni età. Il 25 marzo sarà invece la volta di Andrea Pennacchi con “Pojana e i suoi fratelli”. Personaggio ormai di culto, grazie ai suoi interventi televisivi a PropagandaLive, su LA7, l’autore e attore veneto racconta alla nazione le surreali storie del Nordest che «fuori dai confini della neonata Padania» non conosce nessuno. Il 15 aprile il dirompente Antonio Rezza con “Io” ci conduce in un racconto esilarante fra storie di ordinaria follia. A maggio, dal 12 al 14, la stagione si conclude con la prima nazionale “Questo è il tuo problema”, da Harold Pinter, con la Compagnia Catalyst e la regia di Riccardo Rombi. Un collage di personaggi che modificano costantemente lo spazio della rappresentazione. Una camera da letto, una fabbrica, una sala riunione, un salotto fatiscente. Presenze di passaggio, senza tempo, che ci accompagnano fra il comico e l’amaro nel disincanto di Pinter.

Due rassegne tematiche inoltre attraverseranno la stagione, una di danza E=DAnza La DANZA che Emoziona in collaborazione con Kaos Balletto di Firenze (da marzo a giugno 2023) e una musicale in in collaborazione con Music Valley e i gruppi di base del Mugello.

Non manca nemmeno il teatro per ragazzi. Tutte le informazioni su  www.catalyst.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *