Firenze: tre africani arrestati dalla Polizia. Accusati di tentato furto e rapina a San Lorenzo e alla stazione SMN

Questura di Firenze

FIRENZE – Tre africani, un marocchino, un tunisino e un gambiano, sono stati arrestati dalla polizia in due distinte operazioni in centro città.

Due cittadini magrebini accusati del tentato furto in concorso di una bicicletta. Si tratta di un cittadino
marocchino di 33 anni e di uno tunisino di 41 anni che, secondo quanto ricostruito, con grande ”nonchalance” si sarebbero prodigati nel tentativo di forzare la catena d’acciaio di una bici ancorata ad una rastrelliera all’angolo tra via dei Gori e piazza San Lorenzo.
La scena non è passata inosservata ad alcuni passanti che, intorno alle 23.00, stavano attraversando la piazza; quando poi uno di questi si è avvicinato alla coppia per chiedere contezza della cosa, si sarebbe sentito rispondere in malo modo di farsi gli affari propri, asserendo che il mezzo era di loro proprietà. Allertate le Forze di Polizia, le volanti della Questura sono arrivate dopo pochi istanti sorprendendo ancora all’opera i due. Mentre erano in corso i primi accertamenti, si è presentato il vero proprietario
del mezzo, per cui i due sono stati arrestati.

E’ stato inoltre arrestato un 26enne originario del Gambia accusato di una rapina impropria avvenuta
in un negozio d’abbigliamento nei pressi di Santa Maria Novella. Secondo quanto ricostruito, alcuni minuti prima di finire in manette l’uomo sarebbe stato fermato dal personale di un esercizio commerciale
della zona dopo essersi impossessato di un paio di pantaloni. Sorpreso e bloccato dagli agenti si è ribellato tirando calci e testate contro i poliziotti. Nei suoi confronti è scattata anche una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *