Pd: Nardella con Bonaccini “per evitare rischio frattura nel partito”. E il presidente emiliano annuncia un tour dal 10 dicembre

Stefan o Bonaccini e Dario Nardella, insieme nella corsa al congresso Dem (Foto dal profilo Twitter di Nardella)

FIRENZE – Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, è con Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna nella corsa congressuale dem. E nell’evento al Teatro del Sale di Firenze, dichiara: “Settimane fa sembrava possibile il rischio di una frattura interna al Pd con una polarizzazione. Credo che il primo elemento per evitare una frattura non ricomponibile e’ mettere insieme le diverse sensibilità, l’obiettivo è consolidare la nostra comune casa democratica”.

E ancora: “Il congresso dem – spiega Nardella – non e’ fatto solo di 5 milioni di elettori ma di tante comunita’ che continuano a credere in noi, a loro dobbiamo dare una risposta forte e credibile. Ringrazio Stefano perche’ mi ha convinto con l’idea di fare un percorso insieme”.

Stefano Bonaccini, da parte sua, afferma: “Partiamo da qui, affidando ad un grande sindaco, Dario Nardella, la guida della mozione, in rappresentanza di tanti. Dateci una mano, facciamo un modo che diventi una campagna congressuale bella, positiva, dove ci rivolgiamo alle persone, per non parlare solo di nomi e cognomi. Il nostro partito spesso parla troppo di nomi e cognomi, ma noi dobbiamo parlare di contenuti. Mettendo il lavoro al centro, senza lavoro non c’è dignità”.

E ancora: “Dobbiamo cambiare la classe dirigente del Partito democratico. Serve una classe dirigente nuova e deve attingere a piene mani dai territori. Ci sono sindache e sindaci, amministratori locali, tenuti troppo spesso in panchina. Per questo ho trovato giusto far guidare la mia mozione a un sindaco che stimo tantissimo: Dario Nardella ha saputo in questi anni saper tenere alta la qualità del buon governo”. Bonaccini quindi annuncia l’inizio di un tour per l’Italia, che partirà il 10 dicembre prossimo a Bari. “Dobbiamo avere un’agenda che porterà la mozione Bonaccini in giro per l’Italia anche laddove non posso arrivare, proprio perché dovremo essere una grande squadra”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *