Articoli sul tema ‘antonella mansi’

L'inaugurazione in Palazzo Vecchio

Pitti Uomo: la sfida di Firenze. Il nuovo guardaroba? British style

di Gilda Giusti - - Approfondimento, Cronaca, Economia, Eventi, Primo piano

Fra i protagonisti dell’evento, accolti dal sindaco Dario Nardella e dalla presidente del Centro di Firenze Antonella Mansi, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, secondo cui dal sistema moda ci aspettiamo molto per intercettare mercati, ricchezze, per attrarre nel paese vendendo prodotti e servizi italiani

Gli altri nomi del Cda

Firenze: Antonella Mansi nuovo presidente Centro moda italiana

di Gilda Giusti - - Cronaca, Economia

Antonella Mansi eletta nuovo presidente della Fondazione Mps

La vice presidente di Confindustria è stata nominata oggi, 29 giugno, dall’assemblea dei soci assieme al nuovo cda. Mansi, che in passato è stata anche presidente della Fondazione Mps ed è ai vertici del Gruppo chimico di famiglia, si insedierà in occasione del prossimo consiglio di amministrazione di Cfmi, subentrando a Andrea Cavicchi

«Dimisssioni? Non so cosa deciderà il cda»

Mps, Profumo: «Senza aumento di capitale la banca sparisce da Siena»

di Massimiliano Mantiloni - - Economia

Profumo è chiaro, senza aumento di capitale Siena saluterebbe l'Mps

Da dove arrivino i 3 miliardi mi interessa poco: se la banca è ben gestita e arrivano i 3 miliardi resta a Siena altrimenti sparisce». E’ la realtà inquadrata dal presidente di Mps, Alessandro Profumo, rispondendo al sindaco Bruno Valentini che si dice preoccupato dall’arrivo di capitali stranieri. Il presidente ha parlato al termine dell’assemblea degli azionisti di oggi.

Scontro Mansi-Profumo, Fondazione-banca

Assemblea Mps, Mansi: «Impossibile aumento a gennaio»

di Massimiliano Mantiloni - - Economia

Antonella Mansi all'Assemblea degli azionisti Mps

Assemblea degli azionisti di Mps a Siena, in seconda convocazione. I soci dovranno varare il maxi-aumento da 3 miliardi e decidere quando eseguirlo. Lo scontro è atteso su quest’ultimo aspetto con la banca che punta su gennaio e la Fondazione Mps, primo azionista, a giugno. Mansi nega atti di sfiducia al management guidato da Profumo.

Azionisti chiamati a varare maxi-aumento da 3 miliardi di euro

Non c’è il quorum, l’Assemblea Mps slitta a domani

di Redazione - - Cronaca, Economia

Assemblea dei soci Mps

Manca il quorum all’assemblea di Mps chiamata al maxi-aumento di capitale da 3 miliardi. Presenti i grandi soci, il totale porta però al 49,33% del capitale sociale e il presidente Profumo deve rinviare i lavori alla seconda convocazione di domani. Titolo scende in Borsa dopo un avvio positivo. Scontro Fondazione-banca rimandato a domani.

Mansi impone il rinvio dell’aumento di capitale, rischio dimissioni Cda

Mps, lo scontro Fondazione-banca va in assemblea

di Redazione - - Economia

Braccio di ferro Profumo-Mansi sull'aumento di capitale di Mps

Domani mattina i soci del Montepaschi di Siena sono convocati in assemblea e salvo colpi di scena la Fondazione Mps, forte del suo 33,5% del capitale, respingerà la richiesta della banca guidata da Profumo e Viola di varare il maxi-aumento di capitale da 3 miliardi a gennaio, imponendo il rinvio dell’operazione a maggio.

Non escluse dimissioni dal cda della banca

Mps, Profumo insiste: «Rischi se l’aumento di capitale sarà rinviato»

di Redazione - - Cronaca, Economia

Mps, empasse tra Fondazione e banca su l'aumento di capitale

La proposta della Fondazione Mps di posticipare l’aumento da 3 miliardi di euro al 12 maggio sarà votata all’assemblea dei soci del 27-30 dicembre ma, se questa verrà accolta, il presidente Alessandro Profumo ribadisce i gravi rischi cui la banca sarebbe esposta e non esclude le dimissioni di componenti del cda.

+3,24% ed acquisti sul titolo

Mps, brillante in borsa sull’ipotesi di accordo fondazioni-fondi

di Massimiliano Mantiloni - - Economia

La Fondazione Mps a Siena

Acquisti in Borsa su Mps (+3,24% 0,17 euro) alle luce di ipotesi di stampa che parlano di un accordo a portata di mano tra fondazioni e fondi da una parte e Fondazione Mps dall’altra per l’acquisto di una quota del 20%, detenuta dall’ente senese nella banca, da parte della cordata, che poi sottoscriverebbe l’aumento di capitale.