Articoli sul tema ‘aumento’

L'indagine di CNA, confederazione nazionale dell'artigianato

Artigianato: dal 2014 sono nate in Italia oltre 242.000 imprese, il 23% del totale

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

I comparti nei quali si conta il più alto numero di nuove imprese artigiane nel periodo esaminato sono, nell’ordine, le costruzioni (94.378 imprese), il manifatturiero (49.940), i servizi per la persona (24.231), la ristorazione (14.692)

Sbugiardato di nuovo il governo, il peso fiscale non cala

Tasse: a dicembre prenderemo 34,9 miliardi di tredicesime ma l’85,2% se ne andrà in tasse, mutui, bolli e canoni

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

Nonostante le frottole che ci raccontano i nostri governanti, gli italiani si trovano a pagare sempre più tasse e balzelli vari. A dicembre solo 5 miliardi su circa 40 delle tredicesime resteranno nelle tasche di lavoratori e pensionati

Ha raggiunto la bella cifra di 2.130 miliardi

Con questo governo (2014 – 2016) il debito pubblico si è moltiplicato; è cresciuto di 87 miliardi

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Lente d'Ingrandimento, Politica

In netta controtendenza, è l’andamento complessivo del debito degli enti locali: dai 101,4 miliardi di settembre 2014, il valore è sceso ai 96,2 miliardi di settembre 2015 e ancora più in basso a 91,08 miliardi di settembre 2016.

Per la prima volta dal 1997 invertita la tendenza

Sicurezza: aumentano nel 2015 le vittime d’incidenti stradali (3428). L’Italia al terzo posto in Europa

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

Il «segno più» nel tasso di incidenti mortali in 18 Paesi su 28 (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Romania, Slovenia, Spagna, Ungheria)

Dal 2014 la bolletta dell'acqua + 18,4%

Tariffe: sono aumentate dell’1,1% a dispetto dell’inflazione (+0,1%), ferma da tempo. Boom di quelle locali

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Per le tariffe locali gli incrementi più significativi nel 2016 sono relativi alla fornitura di acqua potabile (+3,5%), ai servizi sanitari locali (+4,6%) in cui rientrano gli esami di laboratorio, e le prestazioni mediche e agli asili nido (+2,7%)