Province e città metropolitane: nasceranno monche, senza risorse e confuse

L’unica riforma finora approvata dal Governo Renzi, quella della trasformazione delle province e della creazione delle città metropolitane, stenta a decollare. Eppure i nuovi enti dovrebbero entrare in funzione dal 1 gennaio 2015. Molti segnali ci indicano però che quella che doveva essere una riorganizzazione volta al risparmio delle spese per la politica si tradurrà in un ulteriore salasso per la finanza pubblica. E per i contribuenti

Leggi

Financial Times e Moody’s: le riforme di Renzi sono a rischio bocciatura da parte di Bruxelles

L’opinione pubblica e la politica europea avevano accolto con favore l’avvento del premier fiorentino alla guida del Governo italiano, pensando che il cambiamento fosse indispensabile per avviare le necessarie riforme. Ma dopo i primi otto mesi dell’esperienza concreta dell’azione del Governo gli osservatori hanno mutato atteggiamento e giudizi

Leggi

Jobs Act. la Camera approva. Trenta deputati della minoranza dem escono dall’aula e Civati vota no

Non si placano le polemiche interne al Pd sui contenuti del Jobs Act, la nuova regolamentazione del lavoro voluta fermamente da Renzi. La Camera approva il testo a maggioranza, con il voto contrario dei civatiani e l’uscita dall’aula di 30 deputati della minoranza Pd. Escono anche le opposizioni. Votano a favore i renziani, Ncd, per l’Italia e Scelta civica. Il testo passa adesso al Senato.

Leggi

Elezioni regionali in Emilia e Calabria: astensione colossale. Schiaffo alla politica. Vince lo zoccolino duro del Pd. Avanza la Lega

Sei elettori su dieci non hanno votato. Stefano Bonaccini vince in Emilia con il 49% e Mario Oliverio in Calabria con 61,6%. In Emilia Romagna si registra il dato più eclatante del non voto: si è recato alle urne soltanto il 37,7% degli elettori contro il 68,1 delle elezioni precedenti. In Calabria ha votato solo il 43,8%

Leggi