archivio autori

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Che cosa stabilisce la legge in vigore dal 7 marzo 2015

Lavoro, ecco le regole del Jobs Act: novità e sanzioni per i licenziamenti illegittimi

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica, Primo piano, Top News

La disciplina sul licenziamento illegittimo è diversa a seconda che riguardi lavoratori assunti prima e dopo il 7 marzo 2015, data di entrata in vigore del contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti. Nel primo caso, trova applicazione la riforma del lavoro Fornero, contenuta nella legge n. 92 del 2012, nell’altro, invece, la nuova disciplina

Un coro per far capire al presidente Inps che le sue tesi sono sbagliate

Pensioni, Boeri insiste: voglio tagliarle. Morando e Damiano lo zittiscono

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, il Blog di Paolo Padoin, Lente d'Ingrandimento

L’ultima sparata a Brescia, precisando che i pensionati ultrasessantacinquenni sono quelli meno colpiti dalla crisi. E’ stato subito smentito dal viceministro all’economia e dal presidente della commissione lavoro della Camera. Il governo non toccherà gli assegni pensionistici

Il parametro di riferimento dal 2013 era lo stipendio del primo presidente della Cassazione

Spesa pubblica: ridotti gli stipendi dei manager. Dal 2014 percepiscono max 240.000 euro

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

L’effetto della complessiva spending review nell’ambito delle spese statali, realizzata solo in minima parte, ha condotto però alla riduzione (a meno della metà) degli stipendi di alcuni manager pubblici che, in due anni, sono passati da un trattamento complessivo di 750.000 euro a quello, considerato adesso ‘normale’, di circa 300.000 euro

I sindacati hanno confermato lo sciopero dell'11 aprile

Province: un pozzo infinito. Per sistemare il personale occorrono altri 300 milioni

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

La telenovela della sistemazioni del personale delle province continua ad agitare regioni e governo, in colluttazione fra loro per reperire gli ulteriori fondi (300 milioni) richiesti dai Governatori. La riforma Delrio dunque si conferma per ora inutile (nessun risparmio) e di difficile attuazione. In settimana previsti incontri fra le parti

Con soli 15 anni di contributi, a determinate condizioni

Previdenza, incredibile: la legge Fornero conferma che i privati possono avere ancora baby pensioni

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Il Ministro del Lavoro Elsa Fornero

La regolamentazione delle pensioni, dopo le tante riforme, ultima quella Fornero, riserva sempre nuove sorprese. Adesso si scopre che i lavoratori privati hanno ancora la possibilità, prevista dalla legge Amato, di andare in pensione con soli 15 anni di contributi, si tratta in sostanza dei pensionati baby, che nello Stato non esistono più da lungo tempo

Dopo mesi di nascondino il governo tira fuori l'analisi dettagliata del Commissario

Spending review, ecco il rapporto di Cottarelli: prevedeva 7 miliardi di risparmi subito. Anche dalla politica

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

La spending review avrebbe dovuto essere il fiore all’occhiello dei governi Letta e Renzi. Il commissario Cottarelli, nominato da Letta, ha esaminato tutti i rivoli attraverso i quali si moltiplica la spesa pubblica, arrivando a proporre molti interventi drastici (ad esempio in tema di personale, enti locali, enti inutili, costi della politica), che finora sono stati solo parzialmente attuati

Il Ministero ha emanato le tabelle

Pubblica amministrazione: via alla mobilità per gli statali, ma debbono essere ancora definiti gli esuberi delle province

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, il Blog di Paolo Padoin, Politica

Ancora un passo in avanti verso la mobilità obbligatoria dei dipendenti pubblici. Il ministro Madia ha emanato le tabelle di equiparazione delle posizioni nel pubblico impiego, ma tante Regioni ancora non hanno provveduto a stabilire la destinazione degli esuberi delle province. soltanto tre (Toscana, Umbria e Liguria) risultano in regola