Terrorismo: pakistano espulso dall’Italia. Aveva un negozio in via Cavour, a Firenze. L’accusa: radicalizzava musulmani in Italia

Il 42enne viveva nel capoluogo toscano, in una casa nella zona del Poggetto, con la moglie pakistana, la compagna italiana convertita all’Islam – che aveva di fatto il ruolo di seconda moglie – e i figli avuti dalle due donne. Lo scorso agosto aveva lasciato l’Italia ed era tornato in Pakistan con tutta la famiglia, compresa la compagna. Poi è rientrato da solo, m nel frattempo era stato emesso il provvedimento di espulsione

Leggi