archivio autori

Nuovo processo in autunno per Knox e Sollecito

Omicidio Meredith, la giustizia nelle mani della Corte di Firenze

di Redazione - - Cronaca

In autunno davanti alla Corte d’appello di Firenze dovranno comparire Amanda Knox e Raffaele Sollecito per il nuovo processo per la morte della studentessa inglese Meredith Kercher. La Corte fiorentina potrebbe anche decidere di riaprire l’istruttoria dibattimentale e di disporre una nuova perizia.

Il raid da parte di una donna e del fratello

Aggrediscono automobilista e vigili, arrestati

di Redazione - - Cronaca

Protagonista, in Lungarno Vespucci a Firenze, una fiorentina di 35 anni, arrestata dai vigili urbani insieme al fratello 33enne. La donna prima ha aggredito la conducente dell’auto che aveva urtato suo fratello facendolo cadere mentre andava in bicicletta, poi, con l’aiuto dell’uomo, si è scagliata contro gli agenti della municipale.

Nuova puntata della discussione sullo scalo fiorentino

Aeroporto Firenze, Marson: «Nuova pista a carico del proponente»

di Redazione - - Cronaca

Si continua a parlare sul futuro dell’aeroporto Amerigo Vespucci, sulla necessità di sviluppare uno scalo uguale a se stesso da 40 anni. Nuovo capitolo della saga, oggi in Consiglio regionale dove l’assessore all’urbanistica Anna Marson ha risposto ad un’interrogazione del Pdl, spiegando che la nuova pista è a carico del proponente.

Servirà sia per investimenti che per liquidità

Toscana, fondo di 10 milioni per sostegno alle imprese

di Redazione - - Economia

La crisi è nata dalla stretta sul credito, trasformando i problemi finanziari, in economici e occupazionali. E allora la Regione Toscana cerca di immettere soldi freschi nel mercato. Promosso un Fondo di garanzia da 10 milioni di euro destinato alle imprese che potranno accedervi sia per investimenti che per liquidità.

Al grido di «vergogna, venduti»

Camusso contestata a Siena dagli antagonisti

di Redazione - - Cronaca

Alla protesta hanno partecipato una trentina tra Cobas, Link e Das dell’Ateneo di Siena che hanno puntato il dito contro l’accordo interconfederale tra Confindustria, Cgil, Cisl e Uil. Il convegno, dove è intervenuto il segretario generale della Cgil Susanna Camusso, è stato interrotto al grido di «vergogna, venduti».