Fiorentina: battere la Juve. Franchi pieno (sabato, 20,45, Sky e Dazn) per la partita che vale tutto. L’ultima di Chiellini. Formazioni

In 30mila, al Franchi, sabato sera (20,45, diretta su Sky e Dazn) con due obiettivi: battere la Juve e andare in Europa. Fa finta di avere la testa già in vacanza, la Juve di Allegri. Che arriverà a Firenze solo sabato mattina, con l’aria di quella che viene a sbrigare una pratica burocratica. Solo Giorgio Chiellini è gasato: sarà la sua ultima partita in bianconero

Leggi

Sparatoria alle Cascine: Lamorgese annuncia l’arrivo di 60 nuovi agenti. E inaugura la stazione dei carabinieri a Santa Maria Novella

Davanti alla stazione ferroviaria di Firenze, c’è un nuovo grande presidio dell’Arma, il più imponente della Toscana. Inaugurato questo venerdì 20 maggio 2022, dal ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, e dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese. Che ha fatto anche un annuncio significativo: l’arrivo, entro giugno, di 60 nuovi agenti di polizia

Leggi

Eni pagherà il gas russo in euro (ma ha aperto anche un conto in rubli presso Gazprom Bank)

Dai tempi di Enrico Mattei, l’Ente nazionale idrocarburi (Eni), è sempre stata previdente. Ora, in vista delle imminenti scadenze di pagamento, sono state avviate in via cautelativa le procedure relative all’apertura presso Gazprom Bank dei due conti correnti denominati K, uno in euro ed uno in rubli, indicati da Gazprom Export secondo una pretesa unilaterale di modifica dei contratti in essere, in coerenza con la nuova procedura per il pagamento del gas disposta dalla Russia

Leggi

Fiorentina da incubo: asfaltata dalla Samp con un poker (4-1). Ora può riscattarsi solo battendo la Juve. Pagelle

Vergogna! Una Fiorentina da incubo spreca il match point per andare in Europa, ma soprattutto si fa battere e addirittura surclassare da una Sampdoria pimpante e rilassata per nulla appagata dalla salvezza matematica. E’ un poker allucinante quello che i viola si fanno rifilare dai doriani. L’unico riscatto: battere la Juve sabato al Franchi

Leggi

Letta blinda Draghi: “Se il governo cade si vota subito”. Nato e Ucraina nodi della maggioranza

Ucraina e Nato sono i nodi che aggrovigliano il governo di Mario Draghi. Il quale, mercoledì 18 maggio, aprirà le porte di Palazzo Chigi al primo ministro della Finlandia, Sanna Marin, sapendo che la Lega non è poi così convinta dei nuovi ingressi nella Nato. Non basta: giovedì il presidente del consiglio andrà in Parlamento per l’informativa sulla guerra in Ucraina

Leggi